6/12/2011  |  News Dalle Aziende  |  ENERGIE RINNOVABILI

Servizio “Roof It” di Enfinity: cessione del diritto di superficie del proprio tetto per la realizzazione di impianti fotovoltaici

Lo schema prevede la cessione del diritto di superficie solo per aree superiori a 1.500 m2 ad Enfinity che realizzerà a proprie spese l’impianto fotovoltaico pagando un canone della durata di 25 anni al proprietario

  


Enfinity, multinazionale belga leader mondiale del settore delle rinnovabili, offre ai proprio clienti un servizio innovativo per il mercato italiano: Roof It.

Avviato sei anni fa in Belgio e in Olanda, e già collaudato in tutto il mondo, questo schema prevede la cessione del diritto di superficie del proprio tetto ad Enfinity (con una taglia minima di 100 KWp ovvero 1.500 m2 circa), che realizzerà a proprie spese l’impianto fotovoltaico, dietro il corrispettivo di un canone della durata di 25 anni. Il proprietario può decidere di ricevere l’intera somma in un’unica soluzione alla stipula del contratto.

Un’idea dei numeri: per un impianto su una copertura di 15.000 m2 – ossia da 1.000 KW circa – in perfette condizioni e ottima esposizione, nel nord Italia si può ipotizzare un corrispettivo di 200 euro massimo per ogni KW installato. Quindi stiamo parlando di circa 200.000 euro. Nel sud Italia la stessa metratura avrà un valore sicuramente più alto dato dal maggior irraggiamento e quindi ad una producibilità più elevata dell’impianto stesso. Nel caso in cui il tetto necessiti di una ristrutturazione, sarà Enfinity ad occuparsi di tutto.

Al proprietario l’impianto non costa nulla poiché concede il diritto d’uso della superficie del tetto a Enfinity che si farà carico di ogni onere relativo alla realizzazione dell’impianto fotovoltaico. Il proprietario dovrà solo liberare il tetto da eventuali gravami (ipoteche, leasing, etc…): lo svincolo della superficie del tetto (non di tutto l’immobile) è condizione necessaria per la cessione del diritto di superficie a Enfinity, che comunque supporta la pratica. Enfinity sarà responsabile di eventuali problemi al tetto causati dall’impianto fotovoltaico e si prenderà l'onere di risolverli.
E’ prevista, se presente, la rimozione dell’amianto - con relativi incentivi - ed il rifacimento della copertura prima dell’installazione dei moduli a cura di Enfinity, seguendo quelle che possono essere le  specifiche tecniche fornite dal proprietario.

Ci rivolgiamo ad un tipo di clientela prevalentemente business, in quanto le superfici che sono in grado di mettere a disposizione per questo servizio rispondono facilmente ai requisiti dimensionali di cui necessitiamo (minimo 1.500 metri quadrati)”, commenta Francesco Zorgno, Amministratore Delegato di Enfinity Italia. “Ma confidiamo, tra qualche anno – con la stessa formula del tetto in affitto - di raggiungere le superfici domestiche, perché la scommessa è quella di produrre sempre più energia grazie al sole. Se tutti i tetti in Italia fossero occupati da pannelli solari, una sola giornata di sole sarebbe sufficiente per produrre energia solare per tutto il Paese, per un anno intero”.

ISOLAMENTO

lunedì 15 settembre 2014

I prodotti di Edilteco protagonisti a China International Expo 2014

Un appuntamento imperdibile per tutte quelle aziende dell’area di riferimento asiatica, attive nel settore delle costruzioni. L’evento è in programma a Pechino dal 16 al 18 ottobre

ENERGIE RINNOVABILI

lunedì 8 settembre 2014

Energia verde per la tua impresa - Repower

Energia da fonti rinnovabili, rintracciabile e certificata al 100%

ENERGIE RINNOVABILI

mercoledì 3 settembre 2014

Gli installatori diventano i protagonisti della prossima offerta di Conergy, ecco il programma “Partner accreditati”

Nuovi ruoli e nuove competenze agli installatori FV per rispondere alla domanda del mercato

ARREDO URBANO

mercoledì 3 settembre 2014

Nuova tendenza nella cura del verde: sono le donne a occuparsene e chiedono attrezzi a emissioni zero e facili da usare. L’analisi di Neumann Italia

Dal 6 al 14 settembre alla Fiera di Varese verranno presentate tutte le novità del settore. Tra tecnologia e tradizione, la manutenzione del verde trova il suo palcoscenico naturale nella città giardino