EcoHouse

Il nuovo Salone in Fiera a Verona sostenibilità e risparmio energetico in edilizia

Dall’antichità fino alla seconda guerra mondiale gli elevatispessori delle murature davano alle case un discreto isolamento; per questo ilpatrimonio edilizio italiano, che conta un 31,5% di edifici storici (costruitiprima del 1945) presenta il 50% di edifici energivori.

Consumano cioè una granquantità di energia quelli realizzati tra il 1946 e il 1981, prima della legge 308del 29 maggio 1982 sul risparmio energetico in edilizia, che dopo la prima legge373/1976 sul contenimento del consumo energetico per usi termici negliedifici, segnò il vero inizio di una politica energetica nazionale per lecostruzioni. Quasi 7 milioni di edifici ricadono in questo arco temporale di 35anni e costituiscono l’edilizia energivora più grande d’Europa.

È a questa realtà da ristrutturare, riqualificare e rendere più efficiente, oltre al mercato del nuovo, che guarda EcoHouse, il nuovo Salone dedicato ai materiali e alle tecnologie per la sostenibilità e il risparmio energetico in edilizia, che a Veronafiere dal 7 al 10 febbraio 2019 presenterà a progettisti, imprenditori edili e installatori, prodotti e strumenti di conoscenza indispensabili per realizzare edifici di ultima generazione, tali cioè da non consumare energia, ma eventualmente da produrre.

EcoHouse si svolge in contemporanea all’11^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno nell’edilizia, anch’essa organizzatadalla società di Veronafiere Piemmeti SpA – spiega il suo direttore Raul Barbieri EcoHouse promuoverà una completa panoramica su tecnologie emateriali per la sostenibilità e il risparmio energetico nelle costruzioni,corredata da incontri di approfondimento su normative e incentivi fiscali e dacorsi di formazione sui materiali e sulle soluzioni innovative proposte dalleaziende.

Punti cardine del Salone saranno: edilizia ecosostenibile, tecnologieefficienti per il comfort ambientale, energie rinnovabili e Domotica. In praticaavremo una rassegna che mostrerà tanto le case passive quanto i materialiisolanti più efficaci, i pannelli solari e la geotermia, le tecnologie per ridurredispersioni termiche e sprechi energetici”.

Saranno esposti quindi sistemi isolanti e di efficientamento energetico, serramenti, tecnologie per riscaldare e raffrescare, energie rinnovabili, strumenti per il comfort, illuminotecnica, Building Automation e Domotica.

La biennale 2019 di Legno&Edilizia torna dopo l’ultima positiva edizione del 2017 che in Fiera a Verona ha riunito in due padiglioni 150 aziende espositrici provenienti da 13 Paesi; visitata da 20.500 operatori professionali, con 2400 partecipanti ai convegni organizzati in collaborazione con istituti di certificazione e Università.

 

https://www.ecohousexpo.com/