Bonus Verde: scegliere le soluzioni di recinzione Betafence conviene

Il 2018 è un anno proficuo per cambiare la vecchia rete ammalorata che delimita il perimetro del giardino, o semplicemente per realizzare ex novo una delimitazione residenziale: grazie al recente provvedimento governativo introdotto con la nuova Legge di Bilancio 2018 infatti, si prevede una detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2018 per alcuni interventi relativi alla sistemazione delle aree verdi (aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private di qualsiasi genere, per cui terrazzi, giardini, balconi, anche condominiali e per i giardini di interesse storico). Rientra tra questi interventi agevolati, la realizzazione di recinzioni.

Primo produttore mondiale di sistemi di recinzione, Betafence mette a disposizione un’ampia gamma di soluzioni di recinzione innovative, resistenti, durevoli, performanti nel tempo nonché accurate nelle linee. Differenziate per design e funzionalità, sono in grado di rispondere ad esigenze diverse in termini di estetica e livello di sicurezza richiesto.

Tra le proposte più originali dal punto di vista estetico, si citano: CreaZen® e Zenturo®.

CreaZen è un prodotto molto apprezzato dal mercato per il particolare design e l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Ispirato alle linee della natura, CreaZen si connota per gli elementi verticali con direzioni irregolari che creano un particolare gioco di incroci. Grazie al design pulito e lineare, favorito anche dal fissaggio esterno semi-nascosto è versatile negli usi e quindi si adatta facilmente a contesti urbani, come di provincia.

Fiore all’occhiello della linea design,Zenturo è una recinzione creativa, ad alta personalizzazione e multiuso; può infatti essere utilizzata come pannello di recinzione per delimitare semplicemente il giardino, come supporto alle piante rampicanti o con inserti vari per giochi creativi o per creare diversi livelli di privacy; inoltre, usato doppio e riempito con materiale ornamentale, Zenturo può anche costituire una parete decorativa.

Ultima novità la gamma HoriZen®, una proposta innovativa di listelli e pannelli modulari frangivista e frangivento per giardini e terrazzi. Tali nuove soluzioni beneficiano della detrazione, quando svolgono la funzione di separazione di proprietà. HoriZen offre la possibilità di realizzare spazi completamente su misura, con infinite opportunità di personalizzazione. È possibile scegliere tra materiali diversi (WPC, vetro, alluminio, laminato), textures, colori, dimensioni e forme; si possono combinare pannelli di diversa tipologia e inserire elementi decorativi e luminosi. Resistenti e garantiti 10 anni, hanno l’ulteriore vantaggio della facilità di installazione.

Per chi desiderasse infine una soluzione originale che superi la mera funzionalità di delimitazione, è disponibileB-LUX®, il palo di fissaggio di design con LED integrato, un accessorio di pregio che consente di creare recinzioni illuminate; contribuendo a migliorare l’estetica e il livello di sicurezza dell’area nelle ore notturne.

Per le soluzioni invece a maggior indice di sicurezza, ricordiamo Securifor®, una serie di pannelli caratterizzati da maglie rettangolari molto piccole, costituite da robusti fili d’acciaio avvicinati, che conferiscono al sistema un alto grado di sicurezza. Il sistema è estremamente resistente al taglio (inattaccabile da normali troncatrici) e praticamente impossibile da scavalcare.

Oltre a quanto presentato, le proposte Betafence sono moltissime: una volta scelta la soluzione più adatta, resta solo da scoprire come usufruire delle agevolazioni. Secondo quanto dichiarato dall’Agenzia delle Entrate, “la detrazione va ripartita in dieci quote annuali di pari importo e va calcolata su un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, comprensivo delle eventuali spese di progettazione e manutenzione connesse all’esecuzione degli interventi. Può beneficiare della detrazione chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese. Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a un importo massimo complessivo di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo”.

Clicca qui per la Scheda Azienda di Betafence.