Casa: l’impegno della Regione Friuli per le ristrutturazioni

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Territorio, Mariagrazia Santoro, ha autorizzato la prenotazione di oltre 604 mila euro, somma assegnata attraverso l'assestamento di bilancio, per il finanziamento di 84 ulteriori domande di contributo presentate dai privati per gli interventi di manutenzione straordinaria sulla prima casa relativi alla messa a norma di impianti tecnologici o al conseguimento del risparmio energetico.

Con questo provvedimento, precisa Santoro, la Regione potrà soddisfare complessivamente 3.716 domande rispetto alle 5.365 presentate e ritenute valide a fronte di una graduatoria non ancora esaurita.

Nel caso si verifichino rinunce rispetto alle richieste di contributo presentate e finanziate, il servizio Edilizia della Regione è autorizzato allo scorrimento delle graduatorie, valide fino al 31 dicembre 2017, con l'assegnazione dei contributi a favore dei beneficiari nell'ordine fissato nella graduatoria fino all'esaurimento dei fondi disponibili.

Come ricorda Santoro, a seguito dell'istruttoria delle domande pervenute alla Regione entro i termini previsti dal relativo bando, operata dal Servizio edilizia, sono già state approvate le due graduatorie delle domande ammissibili, assegnando risorse pari a 11.837.000 euro che hanno permesso di soddisfare complessivamente, nel 2015, 2218 domande, ovvero, tutte quelle ricevute che prevedevano interventi con una spesa inferiore a 6mila euro e le prime mille delle altre, tenendo conto di qualche rinuncia, fino alla posizione 1069.

Nel 2016, con uno stanziamento assegnato a seguito della legge di assestamento di bilancio dello scorso anno, è stato possibile prenotare risorse per ulteriori 6.862.000 euro, per soddisfare altre 932 domande.

Successivamente, con un altro stanziamento di 3,3 milioni di euro è stata data risposta ad altre 482 domande (fino alla posizione della graduatoria 2483).