Entro il 2050 oltre l’80% della popolazione nei centri urbani

Città sempre più intelligenti e connesse, che creeranno enormi opportunità di business con un valore di mercato superiore a 2 trilioni di dollari entro il 2025. A delineare il quadro è uno studio sulle Smart Cities di Frost & Sullivan i cui esperti prevedono che entro il 2050 oltre l'80% della popolazione dei paesi sviluppati vivrà in città.

Nella geografia delle future città intelligenti, lo studio rileva che il Nordamerica sta riguadagnando terreno velocemente, con molte città come Denver e Portland impegnate nel costruire il loro portafoglio di città intelligenti. In particolare, il mercato nordamericano globale degli edifici intelligenti, che include il valore totale di sensori, sistemi, hardware, control e software intelligenti venduti, raggiungerà i 5.74 miliardi di dollari nel 2020.

Anche l'Europa registrerà complessivamente il maggior numero di investimenti in progetti per le città intelligenti, "considerato l'impegno mostrato dalla Commissione Europea per promuovere queste iniziative" segnalano gli analisti.

Gli esperti stimano che "il mercato europeo dell'e-hailing (prenotazione elettronica di taxi et similia), centrale per le città che sviluppano soluzioni di mobilità intelligente, attualmente genera ricavi pari a 50 miliardi di dollari e dovrebbe raggiungere i 120 miliardi entro il 2025".