Housing sociale, ripartiti tra le Regioni italiane 377 milioni di euro


In attuazione dell`articolo 11 del DL 112/2008 che ha varato il piano nazionale di edilizia abitativa e del DPCM 16/7/2009 con il quale e` stata successivamente disciplinata la parte operativa, i ministeri delle Infrastrutture e Trasporti e dell`Economia hanno emanato il DM di ripartizione, tra le Regioni, della somma complessiva di 377.885.270 milioni di euro.

Tali fondi vanno quindi ad aggiungersi ai 150 milioni di euro assegnati dallo Stato al sistema integrato dei fondi e ai circa 197 milioni destinati a finanziare interventi di edilizia sovvenzionata.

Le risorse individuate con l`ultimo DM e assegnate alle Regioni sulla base dei coefficienti fissati col DM Infrastrutture e Trasporti del 17/3/2003, potranno essere impiegate per finanziare alcune delle linee di intervento previste dal`articolo 11:
- programmi integrati di promozione di edilizia residenziale anche sociale,
- incremento patrimonio ERP,
- promozione da parte di privati di interventi in project financing,
- agevolazioni a cooperative edilizie.

Per quanto riguarda l`assegnazione l`importo maggiore va alla Lombardia che avra` a disposizione circa 54 milioni di euro. A seguire la Campania con circa 41 mln, il Lazio con 38 mln e il Piemonte con 32 mln.

Una volta che il DM sara` pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale inizieranno a decorrere i 180 giorni che hanno le Regioni per inviare al ministero delle Infrastrutture le proposte di programma formulate dagli enti locali in coerenza con la programmazione regionale delle politiche abitative e dello sviluppo del territorio.