L’identikit di chi ha affittato casa nel 2017

L’analisi condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa sui contratti di locazione stipulati attraverso le agenzie Tecnocasa e Tecnorete nel 2017 sul territorio nazionale, evidenzia che nella maggioranza dei casi si opta per l’affitto come scelta abitativa (56,8%), il 37,2% del campione per motivi di lavoro e il 6,0% per motivi di studio. Rispetto al 2016 si registra un leggero aumento della percentuale di coloro che affittano per motivi legati al lavoro: si passa infatti dal 35,5% all’attuale 37,2%.

Il contratto di locazione più utilizzato rimane quello a canone libero da 4 anni più 4 (55,8%), da segnalare però un aumento delle percentuali nelle stipule di contratti a canone concordato e a carattere transitorio, aspetto quest’ultimo che si spiega con l’aumento della percentuale di contratti stipulati per motivi di lavoro e studio. Nel 2017 i contratti a canone concordato si attestano al 27,3% (erano al 24,8% nel 2016) ed i contratti a carattere concordato si attestano al 16,9% (erano al 13,7% nel 2016).

Il taglio più affittato è il bilocale (40,1%), seguito dal trilocale con il 35,0% delle preferenze. Anche nel 2016 le scelte degli inquilini si erano concentrate su bilocali e trilocali.

La maggior parte degli inquilini sono single (41,9%), seguono le coppie (35,0%) ed infine le coppie con figli (23,1%).