Pavimenti in pvc autoposanti: cosa sono e perchè sceglierli

Pavimenti in pvc autoposanti: cosa sono e perchè sceglierli

Si chiamano pavimenti autoposanti ma sono anche conosciuti con il termine di pavimenti autoadagianti, soluzioni estremamente versatili, di massima resistenza, che tendendo a durare nel tempo, destinati in tutti gli spazi di grande passaggio. Non necessitano di particolare manutenzione ed i costi del riciclo sono davvero esemplari. I pavimenti autoposanti li trovi disponibili da Giwa, azienda leader del settore che offre il miglior rapporto qualità-prezzo e numerosi altri vantaggi.

Pavimenti di estrema sicurezza

I pavimenti autoposanti includono anche le caratteristiche delle pavimentazioni antitrauma, e sono infatti consigliati nel settore della sanità, dell’istruzione, della vendita, dell’industria e del commercio, ma anche per uso professionale ed infine sempre più in uso anche nelle case dei privati. La pavimentazione è anche particolarmente adatta ai bambini, come tutti i tutti i prodotti Giwa Giochi.

Caratteristiche del pavimento in pvc autoposante

Il pavimento in pvc autoposante presenta specifiche e significative caratteristiche: elasticità, flessibilità, si deforma se sollecitato per poi riprendere la sua originale forme. Per questo si tratta di pavimentazioni in uso anche nei negozi, negli uffici, nelle palestre, negli aeroporti, nelle cliniche ospedaliere, nelle scuole, negli asili ed in tutti i luoghi pubblici di grande affluenza. Il pavimento in pvc autoposante è altamente igienico, oltre a risultare di grande comfort.

Tipologie di pavimento in pvc autoposante

Questa tipologia di pavimento si suddivide in due categorie principali a seconda del grado di destinazione:

  • Pavimenti autoposanti di tipo decorativo per uso residenziale o adibiti a spazi rivolti alla vendita: possono essere realizzati in doghe effetto legno o in piastre effetto pietra, solitamente hanno uno spessore di circa 4/5 mm.

  • Pavimenti autoposanti di tipo tecnico: formati da piastre di dimensioni 50 x 50cm, con incastri “a puzzle”,  spessore circa 6/7 mm, resistenti al passaggio di muletti e/o carrelli elevatori, riescono ad attutire la caduta a terra di utensili, particolarmente indicati per officine, garage, opifici industriali, sale fitness, sale pesi, ecc.

Qualità del pavimento in pvc autoposante

La prima qualità del pavimento in pvc autoposante riguarda la velocità e la semplicità della posa. Non necessita dell’utilizzo di collanti, ed è una pavimentazione altrettanto facile da rimuovere. Questo permette che il pavimento in pvc autoposante possa essere installato anche nella propria abitazione, direttamente sulla pavimentazione già esistente. Basta fissare tra di loro le lame per mezzo delle giunzioni “maschio/femmina” e aiutarsi con un piccolo martello in gomma, per assicurare una superficie il più possibile uniforme e regolare.
Le piastrelle sono anche facili da trasferire.

Altro vantaggio è quello relativo ai costi ed ai tempi minimi di riparazione in caso si debbano sostituire solo alcune delle piastre danneggiate e non l’intera pavimentazione. La lavorazione di posa non comporta nessuna perdita di fatturato e nessun disagio alle fasi di lavorazione o vendita. Una volta posato, il pavimento sarà subito calpestabile, in quanto non necessita di nessuna lavorazione specifica o dell’ausilio di collanti. Rimuovere e ricollocare la pavimentazione è un’operazione estremamente facile, adatta anche a musei, chiese, sale sportive, piste di danza. Il pavimento in pvc autoposante offre lunga stabilità e sopporta pressioni e sollecitazioni,  particolarmente resistente al traffico intenso grazie ai suoi 2mm strato di usura.

Caratteristiche tecniche

Per merito delle caratteristiche tecniche, il pavimento in pvc autoposante è una soluzione di rivestimento tra le più apprezzate non solo nell’ambito professionale ma anche residenziale. Una volta installato nella maniera corretta, può durare il doppio o addirittura il triplo del tradizionali rivestimenti in ceramica o legno.E’ molto resistente all’usura e il suo comfort lo rende ideale per le diverse situazioni di impiego, in quanto antisdrucciolo, antifatica ed ammortizzante, in grado di attutire la caduta accidentale. Nell’ambito residenziale, si adatta perfettamente agli ambienti riscaldati, applicabili su ogni superficie abitativa e su materiali quali legno, acciaio, cemento, ceramica, piastrelle e altro rivestimento. Importante è il risparmio energetico che permette di ottenere: negli ambienti dotati di pavimentazione in pvc si riescono a guadagnare circa 2°C di temperatura per isolamento termico.

Le piastre sono antistatiche e offrono un buon isolamento acustico, sono igieniche in quanto trattengono la polvere; alta flessibilità, elasticità permanente, impermeabilità, resistenza, pulibilità, calore al tatto, isolamento ai rumori d’impatto, buona resistenza all’usura, resistenza alle macchie e resistenza all’acqua e bassa conduttività elettrica, sono tutte caratteristiche della pavimentazione in pvc.

Si compongono di materiali molto leggeri, maneggevoli, adattabili a qualsiasi geometria, in quanto si tagliano con estrema facilità. Una soluzione davvero ideale per gran parte degli ambienti e soprattutto ottima per le aspettative.