Premi all’architetto dell’anno e al giovane talento italiano

Saranno assegnati sabato, 2 dicembre, al MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo i Premi “Architetto dell’anno 2017” e “Giovane Talento dell’Architettura italiana 2017”, che il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori bandisce tradizionalmente (di concerto con la rete degli Ordini provinciali degli Architetti e con lo stesso MAXXI) in occasione della “Festa dell’Architetto”.

Entrambi i Premi vogliono rappresentare un riconoscimento a quegli architetti che nelle loro opere abbiano saputo testimoniare il valore civile e culturale dell’architettura nella società italiana e nel mondo.

L’iniziativa si aprirà alle ore 14, 45. Dopo la consegna del riconoscimento di “Architetto Onorario” a Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia, per il prestigio mondiale della Biennale di Architettura, quale vetrina per celebrare il contributo reale e duraturo che l’architettura di qualità offre all’unanimità, è in programma alle ore 15,30, un confronto tra il filosofo Nicola Emery, lo psichiatra Vittorino Andreoli, il Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick e lo stesso Baratta sul tema “una legge per l’architettura”.

Con la “Festa dell’Architetto 2017” prenderà, infatti, ufficialmente il via l’intenso percorso di avvicinamento all’VIII Congresso Nazionale degli Architetti italiani, che si terrà a luglio 2018, con un primo confronto su uno degli argomenti del dibattito congressuale (che avrà come tema centrale quello delle città del futuro) e cioè la definizione dei principi per la formulazione, proprio in occasione del Congresso, di una proposta di legge per la promozione dell’architettura di qualità.

Nel corso del pomeriggio saranno anche presentati i progetti ai quali sono state assegnate Menzioni d’onore per le categorie “Opere di nuova costruzione”, “Opere di Restauro o recupero”, “Opere di allestimento o d’interni”, “Opere su spazi aperti, infrastrutture, paesaggio” nonché quello al quale è stata assegnata una Menzione Speciale della Giuria.