1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Cosa fa il Governo per l’edilizia scolastica?

Cosa fa il Governo per l’edilizia scolastica?

Edilizia di
Cosa fa il Governo per l’edilizia scolastica?
0/5
votato da 0 persone
L’annuncio del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Marco Bussetti durante il Question Time andato in scena alla Camera dei Deputati

L’edilizia scolastica non può attendere. Ci sono edifici che cadono letteralmente a pezzi ed è necessario intervenire, per la sicurezza dei nostri figli. Cosa sta facendo il Governo su questo tema?

"Posso comunicare, con soddisfazione, che sono stati sbloccati ad oggi quasi tutti i 7 miliardi di euro che ho trovato fermi sui fondi del MIUR, risorse in buona parte già nella materiale disponibilità degli enti locali". Lo ha dichiarato, durante il Question Time alla Camera dei Deputati, il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

"In particolare, il 1 febbraio, ho approvato il piano 2018 nell'ambito della programmazione triennale nazionale 2018-2020, stanziando ingenti risorse per l'adeguamento delle scuole alla normativa antisismica e antincendio: ben 1,7 miliardi per il solo anno 2018 per il finanziamento di 858 interventi. Lo scorso 11 febbraio, ho poi adottato un decreto di riparto di ulteriori 80 milioni di euro per l'adeguamento sismico degli edifici scolastici; entro il 13 marzo, le regioni potranno far pervenire al Ministero gli interventi da finanziare".

"Partendo dai dati dell'Anagrafe dell'edilizia scolastica, che ho voluto fossero pubblicati sul sito internet del Ministero, sono intervenuto immediatamente sulle situazioni di maggiore criticità, autorizzando le verifiche di vulnerabilità sismica: 105 milioni per interventi su 1.555 edifici scolastici delle zone a rischio 1 e 2; circa 1 miliardo e 58 milioni di euro per 1.735 interventi che gli enti locali stanno già effettuando".

"Stiamo, già, lavorando al nuovo piano 2019 della programmazione triennale. Un piano che avrà anch'esso come priorità l'adeguamento sismico e che può contare su uno stanziamento complessivo di 1,2 miliardi di euro. Anche queste risorse sono già state sbloccate ed entro giugno le Regioni potranno inviare al MIUR gli elenchi degli interventi da finanziare".