1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Dall’Enea un robot che consiglia come ridurre le bollette

Dall’Enea un robot che consiglia come ridurre le bollette

Sostenibilità di
Dall’Enea un robot che consiglia come ridurre le bollette
5/5
votato da 1 persone
A Ecomondo, il robot NAO suscita curiosità e interesse, così come la casa ‘smart’ con sistemi intelligenti di gestione dei consumi e della sicurezza

Si concluderà oggi, venerdì 8 novembre, a Rimini, Ecomondo, la Fiera internazionale sulla sostenibilità ambientale. Un evento che fa da vetrina ad eccellenze e novità del settore. Tra queste ne spiccano alcune presentate dall’ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile. Vediamo di cosa si tratta.

Il robot NAO e la casa “smart”

A suscitare curiosità e interesse sono soprattutto il robot domestico che “dà consigli” su come risparmiare energia e ridurre le bollette e una casa ‘smart’ con sistemi intelligenti di gestione dei consumi e della sicurezza.

Il robot si chiama NAO e, grazie a un sistema di sensori all’interno dell’abitazione e alle due telecamere di cui è dotato, è in grado di monitorare gli ambienti e di ‘comunicare’ eventuali malfunzionamenti dei sistemi elettrici, termici o perdite d’acqua e di gas, in collegamento all’impianto domotico.

Nel campo della smart home, l’innovazione tecnologica ENEA si basa su sensori in grado di monitorare i consumi, ma anche di segnalare effrazioni alla sicurezza e controllare le condizioni di salute delle persone all’interno delle abitazioni. Un esempio è il progetto avviato nel quartiere romano di Centocelle: nelle case di 10 famiglie sono stati installati sensori e un’interfaccia sullo smartphone, che hanno permesso di interagire con i sistemi domotici e di tenere sotto controllo consumi elettrici e termici.

“I modelli smart messi a punto da ENEA intervengono su tutti i livelli, dalla singola abitazione, agli edifici fino all’intero contesto urbano - sottolinea Mauro Annunziato, responsabile della divisione Smart Energy dell’ENEA -. Alla base della smart city c’è un sistema di sensori e interfacce che permettono l’interconnessione di reti di illuminazione pubblica, trasporti ed edifici. Questi nuovi servizi consentono di migliorare la qualità della vita e di rendere la città più sostenibile inclusiva e sicura”.

A livello di smart city, ENEA collabora con il Comune di Livorno alla realizzazione del primo modello su scala urbana, che consentirà risparmi energetici fino al 70%, oltre a un taglio della CO2 di oltre 1.400 tonnellate annue. Gli interventi prevedono l’adozione di tecnologie come il lampione ‘intelligente’, che trasforma l’illuminazione pubblica in un hub digitale in grado monitorare traffico e qualità dell’aria, garantendo al contempo l’abbattimento dei consumi di energia e una diffusa rete wi-fi pubblica.