Edilizia scolastica, i Comuni sorridono

“La commissione scuola dell’Anci esprime soddisfazione per il via libera della conferenza Unificata all’accordo quadro in materia di edilizia scolastica, nel quale è confluito l’importante lavoro di questi mesi, che ha portato allo sblocco di risorse fondamentali per i Comuni e per gli investimenti nell’edilizia scolastica. Bene anche le semplificazioni introdotte. Si tratta di un primo passo per lo snellimento burocratico e per accelerare l’erogazione diretta delle risorse agli enti locali”. Così il vicesindaco di Firenze e presidente della commissione Istruzione Anci, Cristina Giachi.

Lavoreremo attraverso l’Osservatorio sull’edilizia scolastica, perché le misure contenute nell’accordo si concretizzino e per sollecitare le ulteriori risorse necessarie ai sindaci per il completamento della messa in sicurezza del nostro patrimonio scolastico. Auspichiamo inoltre che le task force regionali possano supportare i sindaci nelle loro decisioni”.

“Da tempo chiedevamo con decisione e insistenza la semplificazione delle procedure per accedere alla programmazione regionale sull’edilizia scolastica e il pronto sblocco delle risorse del comma 140. Quello di oggi è quindi un risultato positivo - conclude Giachi -, auspichiamo sia l’inizio di un percorso che metta definitivamente in sicurezza le scuole e i bambini e ragazzi che le frequentano”.