Geometri: a Reggio Emilia il primo corso di laurea

Una convenzione tra il Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia, l’ITS per Geometri “Angelo Secchi” e l’Università di San Marino, consente agli studenti di Reggio Emilia la partecipazione al progetto didattico per il Corso di Laurea triennale in "Costruzioni e gestione del territorio", pensato per i Geometri e promosso in collaborazione con UNIMORE. Il nuovo Corso di Laurea è stato presentato a Reggio Emilia dai vertici dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia e del Consiglio Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL).

Il percorso accademico triennale si svolge in collaborazione con il Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia e con il cittadino Istituto Tecnico Statale per Geometri “Angelo Secchi”. Si tratta di una nuova laurea che risponde all’esigenza di uno specifico titolo accademico per il Geometra, un professionista dal bagaglio di conoscenze unico, un conoscitore indiscusso del territorio grazie alla sua presenza capillare nel nostro Paese, un tecnico esperto che, grazie alla sua polivalenza, può confrontarsi quotidianamente con multinazionali, industrie, imprese, pubbliche amministrazioni centrali e locali, famiglie e privati cittadini. Il nuovo corso di studi universitari, inoltre, è rispondente alla normativa europea, che dal 2020 prevede l’obbligo di una laurea per tutti i professionisti che vorranno operare in Italia o all’estero (G.U. Unione Europea del 16/7/2014/C 226/02).

Il programma del “Corso di Laurea in Costruzione e Gestione del Territorio” rientra nella classe L-7 Ingegneria Civile e Ambientale e si caratterizza per la specificità tematica delle materie. Alcuni esempi: Topografia, Tecnologia e materiali delle Costruzioni, Pianificazione Territoriale e Urbanistica, Progettazione Architettonica e Strutturale, Estimo e Valutazioni Immobiliari, a cui viene abbinata la multidisciplinarità di altre materie, che spaziano dal Diritto all’Economia includendo Chimica, Inglese, Calcolo, Informatica e altro ancora. Il titolo rilasciato è Dottore in Costruzioni e Gestione del Territorio valevole in Italia e nell’Unione Europa.

Al terzo anno è, inoltre, previsto per lo studente un tirocinio curriculare: un’esperienza professionale e di cantiere presso una realtà privata (imprese o studi professionali) o pubblica. Il tirocinio e il tirocinante sono supervisionati da un apposito Comitato Scientifico, un pool di esperti composto da docenti dell’Università e degli Istituti Superiori, da professionisti del Collegio Provinciale dei Geometri di Reggio Emilia, che attesta e verifica costantemente la qualità del corso e svolge una funzione consultiva sulle scelte adottate e sulle iniziative da intraprendere. A ciò si aggiunge il Placement, un servizio di fondamentale importanza per favorire l’integrazione fra formazione e lavoro. Si rivolge da un lato agli studenti, in cerca di opportunità professionali, dall’altro alle imprese.