I Futuri Geometri contro le barriere architettoniche

Successo per l’evento conclusivo della 6^edizione del concorso “I Futuri Geometri progettano l’accessibilità”, promosso da FIABA Onlus, dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) e dalla Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri (CIPAG), in collaborazione con GEOWEB S.p.A., KONE, BPER Banca, Vittorio Martini 1866 ed Ente Italiano di Normazione (UNI).

L’iniziativa ha coinvolto 45 Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia e relativi Collegi Provinciali dei Geometri, 29 i progetti sviluppati in tre diverse categorie: spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero. Gli studenti hanno realizzato un progetto di abbattimento delle barriere architettoniche in un’area da loro individuata. I lavori presentati dovevano rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e seguire la UNI/PdR 24:2016 “Abbattimento barriere architettoniche - Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design”, che illustra le modalità di un approccio metodologico fondato sul concetto di accessibilità per tutti, che si basa sull'analisi del contesto, sulla metodica per il rilevamento delle criticità (compresi i criteri per l’individuazione delle barriere architettoniche e sensoriali) e sull’analisi delle scelte progettuali dei possibili interventi di abbattimento delle barriere architettoniche.

Gli esiti progettuali, visionabili in occasione dell’evento conclusivo, saranno successivamente messi a disposizione delle varie amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del territorio. Tale esperienza, altamente formativa, ha permesso agli studenti di confrontarsi con le procedure reali del loro mestiere e di acquisire così un bagaglio di conoscenze ed esperienze necessarie all’esercizio della loro professione.

Alla cerimonia hanno partecipato gli studenti di 16 Istituti Tecnici CAT, che sono arrivati da Correggio, Cuneo, Erba, Fermo, Leno, Lodi, Novafeltria, Rovereto, San Donato Milanese, Santa Maria Capua Vetere, Udine, Vercelli, Volterra.

Durante la cerimonia è stato assegnato il premio speciale KONE all’Istituto d’Istruzione Superiore “Piero della Francesca” di San Donato Milanese per il progetto di abbattimento barriere della Chiesa di Santa Maria Ausiliatrice. Per la sezione LAVORI IN conCORSO, dedicata ai progetti presentati nelle passate edizioni e in fase di realizzazione, è stato premiato l’Istituto d’istruzione Superiore “Alessandro Volta” di Pavia con il progetto “Ticino? No more barriers”, riguardante l’abbattimento delle barriere architettoniche del waterfront e delle sponde del fiume.

Tra i presenti all’evento: la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, l’ex Ministro del Lavoro Cesare Damiano, il Presidente di FIABA Onlus Giuseppe Trieste, il Consigliere di Cassa Italiana Previdenza e Assistenza Geometri Ilario Tesio, la Responsabile della sede di Roma dell’UNI - Ente Italiano di Normazione Alessandra Pasetti, il Presidente di GEOWEB Marco Nardini, l’Accessibility Segment manager di KONE Giorgio Fermanelli, l’Amministratore Unico della Vittorio Martini 1866 Barbara Borsari, il Vicario della Direzione Territoriale Lazio del Gruppo BPER Banca Angelo Fracassi, il Coordinatore del progetto “Città accessibili a tutti” dell’INU Iginio Rossi. Moderatore della giornata il giornalista Marco Finelli.

Il Progetto ha ricevuto il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.