Il bilancio del tour Efficienza Energetica on the road

Il progetto dell’ENEA “Efficienza Energetica on the road” ha attraversato l’Italia, da Bolzano a Roma, con tappe lungo tutta la Penisola fino alla Sicilia, per raccontare e diffondere l’importanza dell’uso consapevole dell’energia. Un vero e proprio viaggio in dieci città in cinque mesi, da ottobre a marzo, durante il quale gli esperti dell’Agenzia hanno incontrato cittadini, studenti, imprese e pubbliche amministrazioni direttamente sul territorio, nel corso di cinquanta eventi che hanno visto la partecipazione di migliaia di persone.

In ogni città coinvolta nel roadshow sono stati organizzati cinque appuntamenti ideati per pubblici diversi. In particolare, grande successo ha ottenuto “EE Factor: usa bene la tua energia”, lo spettacolo teatrale del comico e scrittore Diego Parassole sul tema della sostenibilità, al quale hanno assistito oltre 3mila studenti nel corso delle 10 tappe (Bolzano, Torino, Ferrara, Ascoli Piceno, Viterbo, Matera, Napoli, Bari, Palermo e Roma).

Per i cittadini sono stati realizzati incontri finalizzati a stimolare comportamenti virtuosi che producono un risparmio energetico.

Appuntamento fisso in tutte le 10 tappe è stato il talk “L'energia vitale dell'arte”, basato sul binomio “arte ed energia”, con il quale l’ENEA ha sperimentato una nuova modalità di comunicazione capace di avvicinare due mondi apparentemente distanti. Lo storico dell’arte e divulgatore Claudio Strinati e l’esperto di efficienza energetica dell’ENEA Antonio Disi hanno dialogato su temi storico-artistici e scientifici, per un uso sostenibile dell’energia negli edifici del nostro patrimonio culturale, tra i più energivori del Paese. “Il confronto tra i mondi della cultura e della scienza ci ha permesso di approfondire il tema della rigenerazione urbana alla ricerca di soluzioni innovative per utilizzare in modo efficace l’energia espressa dal nostro patrimonio culturale, facendola diventare componente essenziale dello sviluppo sostenibile del Paese”, ha sottolineato Antonio Disi.

Attraverso una capillare campagna social che ha veicolato messaggi, foto e video con 150mila visualizzazioni, è stato possibile agevolare la diffusione degli obiettivi di “Efficienza Energetica on the road”, attivando di fatto un nuovo circuito di stakeholder nel settore.

“Con progetti come il roadshow e Italia in Classe A - ha commentato Roberto Moneta, direttore del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA - abbiamo dimostrato come sia possibile sperimentare nuove forme di comunicazione con canali di ascolto sempre aperti, attivare processi partecipativi e costruire un importante capitale di relazioni. L’energia scaturita dall’esperienza di questi mesi ci induce a proseguire in questa direzione rafforzando gli strumenti.”

“Efficienza Energetica on the road” fa parte della più ampia campagna triennale di formazione e informazione “Italia in Classe A”, realizzata da ENEA e promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico, inaugurata nel 2016 per far conoscere l’importanza del risparmio e dell’efficienza energetica, ma anche per fornire gli strumenti e le opportunità per realizzarli.