Il Condominio sette stelle

Cosa significa oggi acquistare, vendere o affittare un appartamento? O meglio ancora viverci? Sempre di più significa fare una scelta “vitale” che non possiamo permetterci di sbagliare e che vorremmo fare con la massima consapevolezza e conoscenza di tutto ciò che questo comporta, senza spiacevoli sorprese e puntando a soddisfare al meglio i nostri bisogni legati all’abitazione ed alla nostra stessa vita.

In questo senso – precisa Giancarlo Savi che ha ideato e promosso il progetto attraverso la start-up innovativa Seven Stars Srl di cui è socio ed Amministratore Unico - tutte le valutazioni e considerazioni che ne derivano andrebbero fatte non tanto sulla base di quello che dell’immobile si vede ma piuttosto sulla base di come in quell’immobile si vive. Se pensiamo alla casa come l’unità immobiliare che possediamo ed abitiamo tutto sommato questo è più agevole in quanto le condizioni di vita in questo ambito possiamo sceglierle o personalizzarle al massimo. Se invece il concetto di Casa lo estendiamo al Condominio in cui il nostro appartamento si trova questo passaggio risulta molto più complicato essendo molti di più i fattori che possono influirvi oltre ad essere al di fuori della nostra sfera decisionale individuale. Per questo su tale contesto era necessario concentrare la massima attenzione per attestarne la qualità abitativa in maniera oggettiva, professionale e completa, con una certificazione affidabile, autorevole e riconoscibile”.

Proprio su questi presupposti è nato il progetto “Condominio Sette Stelle”, un nuovo modello di certificazione e classificazione dei Condomini messo a punto da un team di docenti del Dipartimento ABC del Politecnico di Milano per definire la qualità abitativa di un Condominio e, quindi, delle unità immobiliari che lo compongono.

A fianco dei criteri “tradizionali” (come la posizione, lo stato di conservazione, i servizi di prossimità, la certificazione energetica ecc.) il Sistema ne ha previsti molti altri - per un totale di 64 complessivi – declinati in ambito sociale, economico ed ambientale grazie ai quali è possibile valutare lo stato di salute ed il benessere abitativo all’interno del Condominio.

L’efficienza delle forniture, la qualità della gestione amministrativa, la sicurezza antincendio, la sicurezza delle persone e delle cose, la sostenibilità ambientale, le dotazioni di prodotti e servizi a disposizione dei condomini (come il defibrillatore, il wifi condominiale, le casette dell’acqua, i servizi alla persona, la ricarica delle auto elettriche, il bike sharing ecc.) per arrivare al clima di convivenza interna fra gli stessi condomini, tutto concorre alla qualità dell’immobile in cui vorremmo vivere.

Grazie alla classificazione, svolta da professionisti formati ed abilitati dallo stesso Politecnico,  - prosegue Savi - viene determinato il livello qualitativo del Condominio a cui il sistema attribuisce un numero corrispondente di stelle (da un minimo di 1 a un massimo di 7) che viene riportato, come nel caso degli alberghi, su un’apposita targa esposta in modo ben visibile all’ingresso dell’edificio per attestarne la qualità abitativa. Le stelle, in questo caso ed a differenza degli alberghi, non sono sinonimo di lusso ma del benessere abitativo che contraddistingue quel Condominio.

Il Certificato e la Classificazione così ottenuti hanno una validità di 4 anni e potranno essere rivisti anche prima della loro naturale scadenza in caso di interventi che ne possano modificare il livello.

I vantaggi di questo nuovo rating dei Condomini sono evidenti. Nel caso di immobili di nuova costruzione aiuta ad evidenziarne ed adattarne al meglio tutte le qualità per intercettare in maniera più puntuale una domanda sempre più attenta ed esigente. Nel caso invece di immobili già esistenti ed abitati il sistema è in grado di fornire, con un vero e proprio check-up, un quadro di informazioni complete stimolando il processo di miglioramento dell’immobile e di soddisfacimento dei bisogni dei residenti grazie ai quali il comfort abitativo aumenta e il Condominio tutto si differenzia acquisendo valore e maggiore fungibilità.

In ultima analisi, chi sceglie la certificazione “Condominio Sette Stelle” sceglie di migliorare la vita all’interno dell’immobile e di valorizzarlo nel tempo.