1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Il futuro fra i futuri: il mondo dell’edilizia cerca la sua strada

Il futuro fra i futuri: il mondo dell’edilizia cerca la sua strada

di
Il futuro fra i futuri: il mondo dell’edilizia cerca la sua strada
Restructura 2023 apre il 23 novembre con un convegno in cui saranno presentati anche quattro casi innovativi nella ristrutturazione di un fabbricato, selezionati dalla Call4Ideas lanciata per la prima volta dalla manifestazione

Giovedì 23 novembre prende il via l’edizione 2023 di Restructura che fino al 25 vede convergere i protagonisti della ristrutturazione al Padiglione 3 del Lingotto Fiere di Torino. Ad aprire il salone, organizzato da GL events Italia, il convegno dal titolo Il futuro fra i futuri: il mondo dell’edilizia cerca la sua strada, alle ore 10:00 nella Sala Azzurra, che si concluderà alle 13:00 con il taglio del nastro.

L’opening porta sul palco di Lingotto Fiere relatori nazionali che condivideranno suggerimenti e visioni per aiutare il settore delle costruzioni ad affrontare la transizione ambientale e di sostenibilità verso edifici ZEB (Zero Energy Building, ovvero edifici a zero emissioni di CO2). Per raggiungere questi traguardi in tempi rapidi, il comparto dovrà puntare su industrializzazione dei processi, progettazione che valuti l’intero ciclo di vita dell’edificio, dall’assemblaggio allo smaltimento, digitalizzazione del progetto e del cantiere, stampa 3D, energie alternative e nuovi materiali bio-based. Un nuovo approccio che deriva dalla Direttiva Europea EPBD e che pone nuove domande sui temi della riqualificazione del patrimonio esistente. 

Alle suggestioni che proporrà Fabio Millevoi, direttore di Ance Friuli Venezia Giulia, esperto di previsione sociale e autore del libro “Breve storia sui futuri della casa”, risponderà una tavola rotonda cui parteciperanno protagonisti del comparto delle costruzioni.

Saranno quindi illustrate 4 esperienze di successo di retrofit che, nel contesto delle norme esistenti, sono state capaci di innovare, proponendo un nuovo approccio progettuale o esecutivo, selezionate tra la trentina di candidature che hanno risposto al contest CALL4ideas lanciato da GL events Italia in accordo con gli ordini e collegi e le associazioni datoriali locali. 

Verrà inoltre presentata l’iniziativa di filiera Zero 150, rete di impresa in Italia sostenuta dal Confindustria Lab. Creata da cinque PMI del settore edile della provincia di Cuneo (Cobola Falegnameria srl, Edilbloc snc, Mozzone Building System, Vimark srl, Vincenzo Pilone srl) la rete vuole valorizzare il ruolo etico dell’imprenditoria nei confronti del territorio di appartenenza e puntare alla riduzione degli impatti ambientali attraverso l’economia di prossimità, il più possibile vicina al km0, che idealmente ha un raggio di 150km. 

A partire da qui, la tre giorni si focalizzerà sulla ristrutturazione in termini di efficienza energetica, con un approccio integrato che discende dalla direttiva europea. E su questo filo conduttore sarà declinato il programma di oltre 70 convegni e workshop e il percorso espositivo suddiviso tra impianti, materiali, materiali naturali, Casaclima village, software, arena del legno. Tecnici, artigiani, professionisti e aziende leader presenteranno le ultime novità in tema di progettazione e materiali, modalità costruttive e soluzioni tecnologiche, attrezzature e tecniche applicative. Protagonisti in fiera, in modalità e con iniziative diverse, i principali attori della filiera edile e della casa: Ordini e Collegi del territorio, CNA, Confartigianato e Casartigiani, Formedil e Scuole edili, Assoposa, ANAPI, UNAI e ANACI.