1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Il Governo apre le porte a ‘quelli del sì’

Il Governo apre le porte a ‘quelli del sì’

Edilizia di
Il Governo apre le porte a ‘quelli del sì’
0/5
votato da 0 persone
Al centro del confronto, voluto dai rappresentanti dell’Esecutivo, le misure per rilanciare lo sviluppo delle piccole imprese guidate da Confartigianato

La voce di Confartigianato e delle piccole imprese italiane, che il 13 dicembre si è levata forte alla manifestazione di Milano, si è sentita netta e chiara anche nelle sedi del Governo. Il vertice di Confartigianato ha incontrato i Vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Al centro del confronto, voluto dai rappresentanti dell’Esecutivo, le misure per rilanciare lo sviluppo delle piccole imprese.

Il 9 dicembre, al Viminale, il Ministro Salvini ha rassicurato i rappresentanti degli imprenditori sull’importanza che il Governo attribuisce al dialogo con le forze imprenditoriali. “Salvini - ha riferito ai giornalisti il Presidente Merletti al termine dell’incontro - ha compreso le nostre preoccupazioni e ha sottolineato l’impegno del Governo ad affrontare i problemi che Confartigianato denuncia da tempo, dal peso del fisco e della burocrazia ai ritardi di pagamento della Pubblica amministrazione, fino alla necessità di investire in infrastrutture materiali e immateriali”.

Segnali di attenzione che, l’11 dicembre, il Ministro dello Sviluppo economico e del lavoro Luigi Di Maio ha ribadito al Presidente Merletti e ai rappresentanti di 35 sigle imprenditoriali ricevuti al Ministero.

Di Maio ha dato il via al tavolo delle Pmi con l’obiettivo di costruire un confronto sistematico con le imprese italiane, fatto di incontri periodici anche su temi e settori specifici. Impegno che si è tradotto, il 12 dicembre, nell’approvazione, da parte del Consiglio dei Ministri, del Decreto legge semplificazioni, nel quale sono contenute misure che incrociano le sollecitazioni di Confartigianato. Non solo. La promessa di rivedersi, è stata mantenuta. Il 14 dicembre, infatti, si è riunito al Ministero dello Sviluppo economico il primo tavolo tecnico con i rappresentanti di Confartigianato e delle altre Associazioni d’impresa, per entrare nel vivo dei provvedimenti che stanno a cuore alle piccole imprese italiane.