Italian technology awards 2017

La meccanica made in Italy diventa punto d’incontro elettivo per le nuove leve dell’ingegneria USA. Grazie all’iniziativa di ICE Agenzia, la formazione ha posto un nuovo accento sull’importanza dell’internazionalità, toccando con mano la storia e il know-how di tre Aziende italiane leader mondiali nella lavorazione del Vetro

 

Si è da poco conclusa la settimana degli Italian Technology Awards, il programma internazionale sostenuto da ICE Agenzia all’interno del progetto speciale Machines Italia, volto a estendere i contenuti formativi degli studenti nordamericani attraverso la contaminazione delle conoscenze e il trasferimento delle competenze con un pubblico selezionato di produttori di macchinari italiani. Per il secondo anno consecutivo, Gimav – l’Associazione Italiana di Fornitori di Macchine, Impianti, Accessori e Prodotti speciali per la Lavorazione del Vetro – ha dato il proprio contributo all’iniziativa accogliendo una delegazione di studenti per introdurli nel mondo della meccanica italiana per la lavorazione del Vetro Piano e del Vetro Cavo.

I giovani studenti – provenienti da rinomate università degli Stati Uniti – hanno trascorso una settimana nel Nord Italia, durante la quale hanno frequentato un intensivo corso di formazione presso l’Università Carlo Cattaneo di Castellanza (Varese) dedicato alle innovazioni e alle best practice nell’ambito della produzione di macchine. Divisi in gruppi in base alla loro specializzazione, gli studenti hanno inoltre visitato le migliori Aziende italiane produttrici di macchinari. Tra queste, tre Aziende associate a Gimav, leader mondiali nella progettazione e nella realizzazione di macchinari e impianti per la lavorazione del vetro: Bavelloni Spa, Elettromeccanica Bovone Srl e Ocmi OTG Spa.

“Gli Italian Technology Awards – ha commentato Laura Biason, direttore di Gimav – rappresentano una grande opportunità per tutti gli attori in campo: i giovani studenti, le Aziende coinvolte, noi rappresentanti istituzionali. Creare occasioni di crescita e di confronto come questa significa, per tutti, promuovere una relazione più stretta e proattiva tra mondo accademico e comunità imprenditoriale, ma anche rafforzare la collaborazione internazionale. Un valore importante in cui Gimav crede molto”.

“Per i produttori italiani di macchine, impianti, prodotti speciali e accessori per la lavorazione del Vetro essere internazionali è uno ‘status’ naturale che esprime appieno le potenzialità presenti e future della tecnologia made in Italy. Basti pensare – prosegue l’ingegner Biason – che i nostri Associati del comparto del Vetro Piano esportano per oltre il 78% della produzione; quelli del Vetro Cavo per più dell’85%. Per la meccanica italiana del Vetro, inoltre, proprio il mercato americano continua ad essere molto strategico, come confermano anche le ultime rilevazioni del nostro Centro Studi, che vedono gli USA saldamente in testa alla classifica dei clienti dei produttori italiani, con un’incidenza del 10,75% e previsioni di vendita al 2017, stando alle dichiarazioni delle nostre stesse Aziende associate, proiettate con decisione a

un’ulteriore crescita di fatturato. Accrescere e potenziare le relazioni con quest’area e operare affinché questa esperienza possa essere estesa anche in altre direzioni può solo essere un plus da rafforzare sia per l’industria del Vetro sia per il futuro di tutta la meccanica italiana”.

 

Negli Stati Uniti l’Italian Technology Awards è alla sua quattordicesima edizione e, nelle sue diverse declinazioni, prosegue da anni in collaborazione con le principali Associazioni italiane di settore (Ucima, Ucimu, Amaplast e Acimac). Il Premio per la Tecnologia US Italian Glassworking Machinery (IGMTA), in collaborazione con Gimav, è giunto quest’anno alla sua seconda edizione.

 

www.gimav.it/it/