1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Lavori in casa: è l’aria condizionata la regina dell’estate

Lavori in casa: è l’aria condizionata la regina dell’estate

Impianti idrici, clima di
Lavori in casa: è l’aria condizionata la regina dell’estate
0/5
votato da 0 persone
È boom per le richieste di installazione. Ma come scegliere l’impianto ideale per la propria casa? Vediamo quali sono i principali aspetti da valutare

Quando il caldo si fa soffocante, gli italiani corrono ai ripari. Come? Installando un impianto di aria condizionata. Sono davvero tanti coloro che stanno pensando a questa soluzione: il numero di richieste di preventivo è aumentato del 48% in confronto allo stesso periodo del 2018.

Lo rileva il portale Habitissimo. Nel mese di giugno e nella prima quindicina di luglio si sono generate il 62% delle richieste totali di aria condizionata del 2019. Tra le città dove sono stati richiesti più preventivi si trovano Milano, Roma, Bologna e Torino con rispettivamente il 32%, 25% 15% e 9% del totale.

Se per installare l’aria condizionata ci vogliono normalmente dalle 24 alle 48 ore, in questo periodo li tempi si allungano proprio per l’aumento della quantità di richieste ed è per questo che gli esperti del portale raccomandano di muoversi per tempo, anticipando ai mesi pre-primaverili la richiesta d'installazione.

Ma quali sono i principali aspetti da considerare nella scelta?

Valutare bene le necessità. È importante considerare se si desidera installare aria condizionata solo per il raffrescamento di uno o più spazi oppure si vuole anche un sistema utile anche durante i mesi invernali. Inoltre, in base alle specifiche condizioni climatiche, valutare se si ha bisogno o meno di un dispositivo con deumidificatore.

Capacità di raffreddamento. Conoscere questa caratteristica permette di decidere se serve un sistema di aria condizionata con uno o più split da installare nella stanza o stanze da raffrescare. La potenza del condizionatore si misura in BTU/h e deve essere proporzionata alle dimensioni dell’ambiente da raffreddare.

Conoscere il consumo energetico. Prima di acquistare un sistema di climatizzazione, è fondamentale verificare con attenzione i consumi energetici che andranno ad incidere su quelli economici. Questo valore è indicato su apposite etichette che esprimono la classe energetica del dispositivo secondo una classificazione che va dal maggiore al minore consumo con il seguente ordine: G, F, E, D, C, B, A, A+, A++ e A+++. La presenza dell’etichetta energetica consente, quindi, di confrontare rapidamente i diversi elementi e facilitare così la scelta.

I filtri dell’aria condizionata. I filtri dell’aria condizionata costituiscono un elemento fondamentale all’interno del sistema di climatizzazione, in quanto contribuiscono a mantenere l’aria più pulita, dunque l’ambiente salubre, evitando l’insorgere di disturbi respiratori o allergie. Esistono diverse tipologie di filtri: filtri al carbone attivo, filtri agli ioni, filtri antipolvere.