1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. L’Europea tende una mano all’Italia contro il dissesto

L’Europea tende una mano all’Italia contro il dissesto

Sicurezza di
L’Europea tende una mano all’Italia contro il dissesto
0/5
votato da 0 persone
Cosa fa l’Unione Europea per aiutare gli Stati membri? Andiamo a scoprire in cosa consiste l’ultima mobilitazione approvata dalla Commissione per i bilanci dell'Europarlamento

Il dissesto idrogeologico e i danni provocati dalle calamità naturali sono un flagello per l’Italia e non solo. Bisogna ovviamente agire sul fronte della prevenzione, ma anche rimediare ai disastri che questi eventi hanno già provocato. Vediamo insieme cosa fa l’Europa per aiutare i Paesi membri dell’Unione.

L’aiuto per le calamità naturali dell’autunno 2018

La Commissione per i bilanci dell'Europarlamento ha approvato la mobilitazione di un totale di293,5 milioniin seguito agli eventi meteorologici estremi del 2018 in Italia, Austria e Romania.

I 293,5 milioni del Fondo di solidarietà dell'Unione Europea (FSUE) approvati sono così ripartiti: 277,2 milioni di euro per l'Italia per le forti piogge, le inondazioni e le frane avvenute nell'autunno 2018; 8,1 milioni di euro per l'Austria, a seguito degli stessi eventi meteorologici e 8,2 milioni di euro per la regione nordorientale della Romania, dopo le inondazioni avvenute nell'estate 2018.

La Commissione Ue ha ricordato come, nel 2018, quasi tutte le regioni italiane, da Nord a Sud, siano state colpite da fenomeni meteorologici estremi, che hanno causato frane, alluvioni e caduta di alberi, e all'origine di decine di decessi.