1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Parco del Ponte, ecco la proposta scelta

Parco del Ponte, ecco la proposta scelta

Spazio urbano di
Parco del Ponte, ecco la proposta scelta
5/5
votato da 1 persone
Si tratta di un’aggiudicazione provvisoria: entro il 1° ottobre, dopo la verifica di tutti i requisiti, seguirà l’aggiudicazione definitiva ed inizierà la progettazione preliminare

La Giuria internazionale del Masterplan di Rigenerazione del “Quadrante Val Polcevera” e del Nuovo Parco Urbano, denominato “Il Parco del Ponte”, ha effettuato la sua scelta.

Va detto, innanzitutto, che si tratta di un’aggiudicazione provvisoria: entro il 1° ottobre, infatti, dopo la verifica di tutti i requisiti, seguirà l’aggiudicazione definitiva ed inizierà la progettazione preliminare, a cui seguirà la definitiva ed esecutiva.

Tra le 6 proposte che hanno partecipato alla fase finale, la vincitrice è quella presentata da Stefano Boeri Architetti/Metrogramma/Inside Outside con Mobility in Chain, Transsolar, Tempo Riuso, H&A Associati, Laura Gatti, Luca Vitone, Accotto Secondo Antonio.

La storia del concorso

Il Comune di Genova, a seguito del crollo del Ponte Morandi, aveva deciso di intraprendere un processo di rigenerazione urbana non soltanto per ricostruire il manufatto distrutto, ma per riqualificare la parte di città colpita dall’evento.

Lo strumento che è stato scelto è il concorso “Il Parco del Ponte”, bandito dal Comune di Genova in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Genova ed il Consiglio Nazionale degli Architetti (CNAPPC).

31 in totale le proposte ideative pervenute, 6 i finalisti, scelti nel giugno di quest’anno, chiamati a produrre un approfondimento con planimetrie, foto aeree, render, sviluppi progettuali, illustrazione tecnica e relazione economica.

Questa fase si è conclusa con il giudizio della Giuria di esperti, composta dal prof. Arch. Franco Zagari (Presidente) e dagli architetti Alessandra Oppio, Carlo Calderan, Manuel Ruisanchez, Benedetto Camerana.

Dopo la verifica dei requisiti, ci sarà la proclamazione definitiva e l’avvio di una fase di coinvolgimento degli stakeholder locali in due workshop che verranno organizzati nel mese di ottobre. La consegna del progetto esecutivo è prevista per la fine di febbraio del prossimo anno.