Pietra di Luserna: materiale lapideo antico e apprezzatissimo

La Pietra di Luserna è un eccezionale materiale lapideo caratterizzato da preziose proprietà estetiche e di durata ed estratto esclusivamente nella cave dei comuni di di Luserna San Giovanni, Rorà e Bagnolo Piemonte. Grazie a tecniche di estrazione e lavorazione all’avanguardia, come quelle utilizzate dalla ditta Vottero Riccardo snc, è possibile ottenere straordinari prodotti perfetti per la pavimentazione urbana (lastre, cordoli da marciapiede, trottatoi, cunettoni, ecc.), per la costruzione vera e propria (lastre da balcone, modiglioni, gradini, alzate, soglie, stipiti ed architravi), e per la copertura, come lose da tetto, molto utilizzate in tutto il Piemonte e nella Valle d’Aosta.

Usato fin dai tempi antichi (vedasi le eleganti pavimentazioni esterne dei Palazzi Reali di Torino, Racconigi e Venaria Reale e la copertura a lose, voluta dall'architetto Alessandro Antonelli, della Mole Antonelliana di Torino), questo raffinato materiale lapideo oggi può essere lavorato in modo molto più rapido e raffinato grazie all’introduzione della segagione a telaio o a disco diamantato. Ed è così diventato recentemente, per progettisti, architetti e designer anche internazionali, un eccezionale alleato, grazie al suo aspetto elegante e alle mille sfumature che si possono ottenere durante la lavorazione. Si trovano infatti esempi di utilizzo della Pietra di Luserna anche in Canada, Giappone, Tailandia, Australia e Stati Uniti.

I prodotti delle cave di Pietra di Luserna Vottero Riccardo, che risalgono agli anni ’20, sono molto apprezzate dagli operatori, perché grzie a tecniche molto avanzate, i blocchi di grandi dimensioni, assicurano un prodotto finale di notevole qualità. E’ così possibile scegliere tra una vasta gamma di semilavorati (lastre grezze, lucide, fiammate o spazzolate), oltre che di prodotti finiti (bordure stradali, mosaico, piastrelle da rivestimento e pavimenti).

Alcuni casi eccellenti di applicazione di Pietra di Luserna lavorata da Vottero
Di recente si tende a preferire la progettazione di pavimenti in Pietra di Luserna il cui piano di calpestio è spesso fiammato, senza buche o altri tipi di asperità: una caratteristica non casuale, all'insegna del massimo comfort, della praticità, perfetto per il lungo calpestio. Gioca poi un ruolo fondamentale nella scelta di questo materiale anche l’estrema facilità di pulizia e lavaggio, specialmente dalle polveri sottili, ma anche di rimozione della neve.
Per la realizzazione di Piazza Liberty a Milano i progettisti si sono rivolti proprio all’azienda Vottero Riccardo. La pietra di Luserna fa ben mostra di sé grazie a raffinate piastrelle a spacco naturale, coste segate e colore omogeneo, con formati cm 25/30/40 a correre e spessore tra i 4 e i 6 cm per garantire la piena carrabilità.
Anche per l’elegante piscina dell’Hotel Imperiale di Santa Margherita Ligure, una Villa inserita in una cornice naturale unica, è stata scelta la Pietra di Luserna: una superficie liscia e vellutata, omogenea e leggermente cangiante, costituita dal materiale lapideo utilizzato nella versione a piano fiammato di medie dimensioni, ha permesso di ottenere un piano elegante e assolutamente unico nel suo genere.
Infine, nella Piazza Doria di Garbagna, in provincia di Alessandria, si è ottenuto un risultato unico grazie all’alternanza nella pavimentazione di inserti di 30 cm di larghezza e lunghezza in Pietra di Luserna e granito chiaro, ottenendo così un disegno di grande effetto estetico.