Scattata la 53esima edizione del SAIE di Bologna

Ha aperto i battenti ieri, mercoledì 17 ottobre, a Bologna la 53esima edizione di SAIE, appuntamento privilegiato per tutta la filiera delle costruzioni. Gli spazi della fiera ospitano e presentano per quattro giorni le tecnologie e i prodotti più innovativi del settore. Il percorso espositivo è integrato con un ricco programma di conferenze e dibattiti, momenti di alta formazione, case history nazionali e internazionali, con ampio spazio all’interattività e alla sperimentazione digitale.
 
Quattro i focus tematici dedicati rispettivamente a recupero e protezione sismica, riqualificazione energetica, digitalizzazione e BIM, infrastrutture e territorio. Attenzione anche all’architettura di qualità, all’impiantistica di ultima generazione e agli strumenti finanziari (approfonditi per i diversi ambiti) garantendo qualità, efficienza e sostenibilità alle operazioni.
 
SAIE 2018 è un’occasione di networking e confronto, che vede protagonisti le aziende e i massimi esperti del comparto, con numeri di rilievo: 450 espositori, 40mila metri quadrati occupati, 48 top speaker sul tema della digitalizzazione, 53 progetti candidati al BIM&DIGITAL Award e 15 vincitori che saranno premiati la sera del 17 ottobre, 100 momenti formativi con rilascio di crediti, 3 conferenze internazionali, 10 delegazioni estere, oltre a 6 piazze dell’eccellenza, 6 arene Digital & BIM e 3 aree della cosiddetta “digital experience”, spazi fortemente interattivi, con attività dimostrative, per toccare con mano come funziona il digitale.

SAIE 2018 è anche l’occasione per apprezzare gli spazi ampliati di recente nel quartiere fieristico bolognese, come annunciato nell’edizione del 2016, con il rinnovamento dei Padiglioni 29 e 30 a cura dello studio Di Gregorio Associati.