1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Scuole innovative: cosa prevede il nuovo decreto?

Scuole innovative: cosa prevede il nuovo decreto?

Edilizia di
Scuole innovative: cosa prevede il nuovo decreto?
0/5
votato da 0 persone
Dopo un primo stanziamento di 22 milioni, risalente allo scorso dicembre, arriva la firma del Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, su un nuovo provvedimento

L’Italia non può permettersi di rimanere indietro rispetto agli altri Paesi europei e non solo. L’innovazione deve partire dalle scuole, gli ambienti in cui si formano le donne e gli uomini di domani. Cosa si sta facendo per migliorare i nostri ambienti scolastici?

Ecco la buona notizia: il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, ha firmato il decreto che avvia la realizzazione di ambienti di apprendimento innovativi in 1.006 istituti scolastici con un finanziamento di 20 milioni di euro. Il provvedimento fa seguito a un primo stanziamento di 22 milioni, dello scorso dicembre, destinato alle scuole statali di ogni ordine e grado.

Le parole del Ministro Bussetti

“Con questa misura - dichiara il Ministro Bussetti - diamo un forte impulso per diffondere nella scuola un nuovo modo di concepire l’aula, attrezzandola con arredi e dispositivi che favoriscano metodologie didattiche innovative. A dicembre scorso abbiamo stanziato i primi 22 milioni per la realizzazione di nuovi ambienti di apprendimento in oltre mille scuole italiane. Le richieste di finanziamento pervenute a seguito di avviso pubblico sono state tante e, per questo, ho assunto l’impegno di trovare ulteriori risorse. Diamo così la possibilità ad altri mille istituti di dotarsi di ambienti laboratoriali con tecnologie innovative per l’utilizzo della realtà virtuale, della robotica educativa, del pensiero computazionale, della stampa 3d”.