1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Si può aprire una nuova stagione per le infrastrutture?

Si può aprire una nuova stagione per le infrastrutture?

Opere e lavori di
Si può aprire una nuova stagione per le infrastrutture?
5/5
votato da 1 persone
L’Associazione Nazionale dei Costruttori, nell’augurare un buon lavoro alla neo Ministra Paola De Micheli, individua le priorità su cui è necessario intervenire

Il nuovo Governo s’è insediato. Per un Ministero strategico come quello delle Infrastrutture e dei Trasporti è stata scelta Paola De Micheli. Con lei si può aprire una nuova stagione? Vediamo cosa ne pensano i costruttori.

“Alla neo Ministra non possiamo che augurare buon lavoro e un grande in bocca al lupo, perché la sfida che l’attende non è certo la più semplice”, dichiara il Presidente Ance, Gabriele Buia, che si dice “certo che una persona concreta e determinata come De Micheli, che ho avuto modo di conoscere anche in altri ruoli, saprà imprimere al dicastero una spinta decisiva che il settore e il Paese attendono”.

Dove è necessario intervenire?

Le questioni sul tappeto sono numerose. “Non abbiamo tempo da perdere. Ci sono provvedimenti ancora tutti da attuare, come lo sbloccacantieri, e una serie di urgenze da affrontare per rimettere in moto il Paese”. A cominciare, prosegue Buia, dal “tema della manutenzione, della messa in sicurezza di territori e della rigenerazione delle città che altrimenti rischiamo di abbandonare al degrado: occorre reagire subito e approvare un pacchetto di norme efficaci e realmente attuabili”.

E poi c’è la madre di tutte le battaglie che va combattuta con forza. “Se non aggrediamo il bubbone della mala burocrazia che frena ogni intervento pubblico o privato utile a rimettere in moto i nostri territori, qualunque provvedimento rischia di rimanere lettera morta”, conclude il Presidente Ance.