1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Sughero Corkpan per il Centro Disabili di San Felice sul Panaro

Sughero Corkpan per il Centro Disabili di San Felice sul Panaro

Isolamento di
Sughero Corkpan per il Centro Disabili di San Felice sul Panaro
5/5
votato da 1 persone
Si tratta della prima struttura di questo tipo ad essere rivestita con sughero faccia a vista, soluzione che garantisce durabilità illimitata, costanza delle prestazioni coibenti e assenza di manutenzione

Tecnosugheri - specialista del sughero di qualità per l'isolamento termo-acustico - collabora alla realizzazione del progetto del Centro diurno per disabili di San Felice sul Panaro, fornendo il sughero Corkpan MDFacciata.

Il centro socio-riabilitativo diurno per disabili, che sarà il primo nel suo genere ad essere rivestito con sughero faccia a vista, rappresenta un servizio interamente nuovo per il territorio di San Felice sul Panaro. Il progetto, redatto dall ‘Arch. Mauro Frate, è al momento in corso di realizzazione, con i lavori affidati all’impresa locale Alcide Stabellini srl. Il centro, che sarà inaugurato ad inizio settembre, potrà ospitare fino a 20 disabili seguiti da personale educativo e assistenziale specializzato.

L’opportunità di realizzare la nuova struttura arriva dalle varie donazioni ricevute, tra cui la più significativa è quella della cooperativa sociale KCS caregiver. La realizzazione è prevista con tecniche off-site che utilizzano un sistema costruttivo stratificato a secco, che prevede - per le sue parti strutturali - l'utilizzo di pannelli in legno multistrato a strati incrociati X-Lam.

La costruzione di questo edificio per le attività dell’ASP - Azienda Pubblica di Servizi alla Persona dei Comuni Modenesi Area Nord - si ispira ai paradigmi di sostenibilità, e la sua stereometria è frutto della ricerca di una virtuosa relazione con l'irraggiamento solare. Anche la scelta dei singoli materiali impiegati ha seguito i criteri del corretto rapporto con l’ambiente, premiando materiali con ridotti impatti ambientali, in termini energetici e di smaltimento a fine vita.  

Come testimonia l’Arch. Frate, la scelta dell’abbinamento legno e sughero è strategica anche in questo edificio, sia da un punto di vista strutturale ed energetico, che architettonico, potendo apprezzare la matericità dei due materiali lasciati a vista.

L’obiettivo della progettazione di questo tipo di strutture, racconta l’Arch. Frate - esperto di questo settore e di costruzioni in legno -, è quello di produrre edifici caratterizzati da una elevata durabilità e minimi costi di manutenzione e di gestione, così che le risorse economiche possano essere destinate il più possibile ai fruitori della struttura, ovvero i disabili.

Oltre a offrire un eccellente comfort termo-acustico agli occupanti, il sughero Corkpan MD Facciata, soddisfa, sia i requisiti ambientali, che quelli economici, garantendo una durabilità praticamente illimitata, la costanza delle prestazioni coibenti nel tempo e l’assenza di manutenzione della facciata.

Nel mese di giugno, durante la posa del cappotto in sughero, sarà realizzato un Open-Day in cantiere, dove sarà possibile incontrare l’Arch. Frate ed il team di progetto. Per informazioni sulla data e iscrizioni all’evento, scrivere a eventi@tecnosugheri.it.

Visita la Scheda Azienda di Tecnosugheri su GuidaEdilizia.
Visita il sito di Tecnosugheri.