Sul fronte scuola l’Italia va a due velocità

La scuola in Italia non è uguale per tutti. Lo conferma il Rapporto Ecosistema Scuola 2018, presentato a Napoli da Legambiente. Ancora una volta emerge come l’Italia vada a due velocità.

Più servizi e progetti educativi per chi va a scuola nelle regioni del Centro e soprattutto del Nord, mentre al Sud due studenti su quattro sono esclusi dai servizi base. Anche gli edifici scolastici fanno la differenza. Il patrimonio edilizio scolastico diffuso al centro e nel Settentrione è mediamente più controllato, sicuro e manutenuto di quello diffuso nel Meridione e nelle isole.

Una situazione preoccupante dal punto di vista della sicurezza, perché ai minori controlli corrisponde una maggiore fragilità sismica del territorio. Al Sud 3 scuole su 4 sono in area a rischio sismico. In Sicilia la situazione peggiore: quasi il 98,4% delle scuole. Fa eccezione Cosenza, che ha tutte le scuole con le certificazioni richieste.