Tutti i numeri di Legno&Edilizia, in corso a Verona

Un settore che non conosce crisi, con l’export italiano di case in legno cresciuto verso la Germania del 278%, verso la Svizzera del 18%, verso Croazia e Francia dell’11% (dati precedenti all’imminente prossima rilevazione Federlegno-Arredo). È quello che da ieri, giovedì 7 febbraio, e fino a domenica 10 si dà appuntamento alla Fiera di Verona per la rassegna Legno&Edilizia 2019, la manifestazione internazionale per l’utilizzo del legno nelle costruzioni con cui debutta EcoHouse, un’iniziativa rivolta al risparmio energetico nel mondo edile.

Sono 180 le aziende espositrici presenti, in rappresentanza di 12 nazioni. “Con Legno&Edilizia, a cui da quest’anno si affianca EcoHouse - spiega il direttore generale Giovanni Mantovani -, Veronafiere continua a investire su un segmento di mercato in crescita e orientato al futuro, sostenibile in ottica di green economy e caratterizzato da forte innovazione”.

I dati del centro studi Federlegno-Arredo (su un campione di 248 imprese operanti nello specifico comparto) confermano la buona tenuta di un settore che, oltre alla crescita delle esportazioni, ha collocato l’Italia al quarto posto per la produzione di case in legno, dopo Germania, Regno Unito e Svezia, con la costruzione di 3.400 abitazioni all’anno e che vede Trentino Alto Adige (con il 46%), Lombardia (15%) e Veneto (9%) al vertice delle regioni per fatturato. Le aziende italiane della bioedilizia, tra le quali il 46% sono imprese giovani che non superano i 500 mila euro di ricavato, dopo aver vissuto la forte crescita del 2017, e di gran parte del 2018, si aspettano un 2019 positivo, con una buona stabilità sia per il mercato interno sia per quello estero.

Le imprese bioedili, infatti, nel legno hanno trovato una soluzione efficiente, sana ed ecosostenibile per superare la crisi. Una decisione che ha portato l’Italia a creare progetti avveniristici, come la cupola in legno più grande in Europa realizzata a Brindisi nel 2015, e che pone il Paese tra i leader del settore del continente.

Tutti i big tra le industrie produttrici di macchine per il legno (CM Macchine, Essetre, Hundegger, SCM Group, Sarmax) sono presenti nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere per esporre la loro merceologia e le loro innovazioni in ambiti che vanno dalle essenze alle strutture portanti, dalla carpenteria alle macchine e agli utensili; e ancora legno da lavoro e semilavorati, case prefabbricate in legno, sistemi di sicurezza, studi di progettazione e software, pareti in legno, pannelli e macchinari da segheria.

Legno&Edilizia e EcoHouse sono due rassegne organizzate da Piemmeti, società controllata del gruppo Veronafiere, che si rivolgono ai visitatori ed ai professionisti. Rappresentano anche un grande momento per creare nuovi contatti e potersi aggiornare professionalmente, anche grazie agli oltre 60 eventi di formazione, tra convegni seminari e incontri. A curarli associazioni, ordini professionali e riviste tra cui ANCE, ANFUS, ARCA, Assocosma, CasaClima Network Verona, Certimac, Collegio dei Geometri di Verona, Coordinamento FREE, Fattoria del legno, FIRE, GQL, Gruppo Banco BPM, Italia Solare, Largo Consumo, NextWood, Ordine degli Architetti di Verona, Ordine degli Ingegneri di Verona, Percorsi-legno, Ve GBC.

Alla manifestazione si accede dalla porta Re Teodorico, su Viale dell’industria. L’ingresso è gratuito previa registrazione sul sito online o in biglietteria.