1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Veneto: approvato il ddl in merito alle procedure urbanistiche di sportello unico

Veneto: approvato il ddl in merito alle procedure urbanistiche di sportello unico

Edilizia di
Veneto: approvato il ddl in merito alle procedure urbanistiche di sportello unico
5/5
votato da 1 persone
Le procedure semplificate in questione riguardano l'ampliamento di fabbricati adibiti ad attività produttive, previo parere dei rispettivi consigli comunali


Il Consiglio regionale del Veneto ha approvato il DDL della Giunta regionale in merito alle ''Procedure urbanistiche di sportello unico per le attivita' produttive''. Lo comunica una nota del Consiglio regionale spiegando che si tratta del provvedimento che detta le nuove norme di applicazione dello sportello unico, in pratica le procedure urbanistiche semplificate per l'ampliamento di fabbricati adibiti ad attivita' produttive, previo parere dei rispettivi consigli comunali.

Il progetto di legge votato, in particolare, individua tre diverse fattispecie di interventi di edilizia produttiva: la prima riguarda interventi che non configurano variante allo strumento urbanistico generale e che, sotto il profilo edilizio, comportano il rilascio del semplice titolo autorizzativo; la seconda attiene gli ampliamenti di attivita' produttive in zona impropria, o comunque in difformita' allo strumento urbanistico, che risultino contenuti entro il limite massimo dell'80 per cento dell'esistente e comunque in misura non superiore a 1.500 mq. Questi interventi sono ammessi ''in deroga allo strumento urbanistico'' ma sono assistiti anche da una deliberazione del consiglio comunale che ne valuta la ricaduta e l'impatto sul territorio e sul proprio strumento urbanistico. La terza tipologia, infine, riguarda tutti gli interventi che comportano modifiche allo strumento urbanistico generale, per i quali e' prevista una procedura semplificata con modalita' e tempi certi per l'approvazione delle varianti.

Per tutti gli interventi di' edilizia produttiva e' prevista una convenzione con il comune che deve definire le modalita' ed i criteri di intervento ''ai fini di un idoneo inserimento dell'intervento nel contesto territoriale''.

Aggregato a questo testo di legge sono state approvate altre norme in materia di proroga di varianti urbanistiche, di accesso alle abitazioni di Edilizia Residenziale Pubblica e di modalita' di funzionamento del titolo di viaggio IMOB sui mezzi di trasporto pubblico locale veneziano.