HomeKit: Cos'è e Come Funziona la Smart Home di Apple?

di guidaedilizia.it
apple homekit
5/5
votato da 2 persone

Siamo a un livello superiore rispetto alla semplice domotica. Parliamo di Internet of Things. Andiamo a scoprire di cosa si tratta e quali sono le potenzialità

 

Sogni una casa in grado di rispondere velocemente ai tuoi comandi e alle tue esigenze? HomeKit di Apple può fare al caso tuo. Probabilmente ne hai già sentito parlare e vuoi saperne di più. Sei nel posto giusto, qui ti sveleremo di cosa si tratta, come funziona e quali sono i suoi vantaggi. Infine, ti proporremo alcuni esempi di prodotti e accessori compatibili. Sei pronto? Cominciamo.

Cos’è HomeKit? E come funziona?

Home Kit. Lo dice la parola stessa. È un sistema costituito da più strumenti, pensato per controllare e gestire comodamente vari elementi della tua abitazione, dall’illuminazione agli elettrodomestici. Come? Semplicemente toccando il tuo iPhone. Siamo a un livello superiore rispetto alla semplice domotica. Parliamo di Internet of Things (Iot), cioè di prodotti che fanno rete e comunicano tra loro, trasformando la tua casa in una smart home. Per ogni accessorio connesso dovrai scaricare la relativa app che si connetterà automaticamente con Apple Casa, applicazione già presente su iPhone. Quest’ultima rappresenta il tuo “telecomando”, grazie al quale controllerai tutti gli oggetti.

HomeKit: i 4 dispositivi necessari per farlo funzionare

Per far funzionare HomeKit avrai bisogno di 4 dispositivi. Sono tutti necessari. Vediamo quali sono:

  1. Un iPhone. È questo lo strumento che ti permetterà di controllare e dare i comandi all’abitazione. Dovrà essere un iPhone 5 o successivo, quindi compatibile con iOS 10 e dotato di Siri (l’assistente digitale di Apple).
  2. Una Apple TV, o in alternativa un iPad che però dovrà sempre rimanere all’interno delle mura domestiche. Costituirà la “base” in grado di comunicare con tutti gli oggetti della tua casa. In sostanza, tu darai i comandi all’iPhone che li trasmetterà alla tv (o all’iPad). Da qui gli input verranno mandati agli elettrodomestici e agli altri accessori connessi.
  3. Almeno un prodotto compatibile. È l’ultimo anello della catena, l’oggetto che eseguirà il tuo comando. Ce ne occuperemo diffusamente nel prossimo paragrafo.
  4. Una rete wi-fi. Questa connetterà i vari elementi del sistema e permetterà loro di comunicare.
Cosa si può usare con HomeKit?

Ora che sai cos’è, come funziona e cosa ti serve per poter usare HomeKit, ti starai chiedendo quali sono le sue potenzialità. In parole più semplici, cosa può fare HomeKit? Andiamo a scoprire quali elettrodomestici e accessori può controllare, ma prima facciamo una distinzione importante: ci sono oggetti che sono semplicemente compatibili con iPhone e altri che riportano la scritta “Made for HomeKit”. I primi possono essere comandati dallo smartphone con applicazioni specifiche, ma solo i secondi possono essere messi in rete con Apple Casa e rientrare quindi nel tuo HomeKit.

Concentrandoci su questi ultimi, che potrai gestire con Siri, ti facciamo un rapido elenco: dispositivi di sicurezza, sistemi di riscaldamento e raffrescamento, videocamere, interruttori, serrature, prese elettriche e lampadine. Più oggetti potranno essere usati assieme per costituire un’impostazione personalizzata, la cosiddetta Scena. Ad esempio, per la Scena “Notte”, con un singolo touch potrai prevedere l’entrata in funzione di videocamere e sistemi di sorveglianza, lo spegnimento delle luci e una temperatura ideale per dormire. Comodo, vero?

Quali sono i vantaggi di Home Kit?

In base a quanto ti abbiamo già detto, riassumiamo brevemente i vantaggi di HomeKit:

  • tutti i prodotti sono controllabili con una sola applicazione (Apple Casa);
  • più elementi possono eseguire comandi contemporaneamente, con un solo input;
  • puoi gestire la tua abitazione intelligente anche quando sei fuori.

Quanto costa HomeKit?

Come saprai, un iPhone costa mediamente di più rispetto ad altri smartphone. Ma magari ce l’hai già, oppure intendi comprarlo per altri motivi. Quindi si tratta di una spesa non direttamente riconducibile a HomeKit.

Il costo dell’intero sistema dipende, ovviamente, dalla quantità di prodotti connessi. In generale ti possiamo dire che i prezzi non differiscono di molto da quelli di Alexa e di Google. Puoi farti un’idea cercando sul web i singoli accessori a cui sei interessato, ma presta attenzione: assicurati che siano “Made for HomeKit”.