Al via il bando Sport Missione Comune da 200 milioni

Dallo scorso 6 Settembre possono essere inviate le candidature dei Comuni interessati al bando “Sport Missione Comune”. Il bando mette a disposizione 200 milioni di euro di mutui agevolati al fine di costruire e riqualificare palestre, campi all’aperto e piste ciclabili comunali.

Il fondo relativo al bando è diviso in due tranche da 100 milioni di euro. La prima tranche è con mutuo a tasso zero al fine di poter sviluppare, entro il 2017, la realizzazione di progetti in fase di elaborazione. La metà di tale somma sarà riservata ad interventi realizzati dai Comuni delle aree interne al Paese e dalle Unioni di Comuni.

Ogni ente potrà presentare una o più istanze relative ad un solo progetto o porzione dello stesso che avrà un totale abbattimento della relativa quota interessi nel limite massimo di 2 milioni di euro di mutui.

La seconda tranche, di altri 100 milioni di euro, andrà a finanziare gli enti locali e privati per progetti di partenariato pubblico-privato a tasso agevolato. Specificatamente: per i Comuni l’1% per un mutuo di un tasso variabile per una copertura di 15 anni.

I progetti avranno anche il parere favorevole rilasciato dal Coni e saranno finanziati riguardo i seguenti interventi:
• Ampliamento;
• Costruzione;
• Attrezzatura;
• Ricostruzione;
• Completamento e messa a norma degli impianti sportivi;
• Efficientemento energetico;
• Strumenti congeniali all’attività sportiva;
• Costruzione di piste ciclabili per le scuole;
• Acquisti di zone ed immobili destinati ad attività sportiva.

I cantieri inerenti agli interventi per i progetti ammessi al contributo dovranno iniziare entro il termine di sei mesi dalla data di stipula del contratto del finanziamento nonché essere ultimati entro diciotto mesi dalla stipula del contratto di mutuo.

Le domande per potersi candidare potranno essere trasmesse all’indirizzo di posta certificata icsanci2017@legalmail.it entro e non oltre il 28 Ottobre. Entro 20 giorni dalla cessazione dell’invio delle richieste sui siti telematici dell’ANCI e ISC verrà pubblicato l’esito delle ammissioni.