La Sicilia verso la riduzione dei consumi degli edifici pubblici

Promuovere l'eco-efficienza e la riduzione dei consumi di energia negli edifici pubblici. Con questo obiettivo l'assessorato regionale dell'Energia e dei Servizi di pubblica utilità si appresta a pubblicare un avviso che stanzia 55,5 milioni di euro. Il decreto che approva il relativo bando, a firma del dirigente generale del dipartimento dell'Energia, Salvatore D'Urso, dopo il visto della Ragioneria, sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta ufficiale della Regione.

Le risorse stanziate provengono dal Fondo europeo di sviluppo regionale 2014/2020. Verranno finanziati, con una procedura a sportello, interventi di ristrutturazione di singoli edifici o complessi di edifici, installazione di sistemi intelligenti di telecontrollo e ottimizzazione dei consumi energetici, oltre a sistemi di produzione di energia da fonte rinnovabile da destinare all'autoconsumo. Quasi tre milioni sono spendibili già entro quest'anno, quarantasette il prossimo e altri cinque milioni e mezzo nel 2020.

"In questo modo - afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci - intendiamo dare un grande aiuto alla diminuzione dei costi di gestione e al miglioramento del comfort degli edifici ospedalieri, scolastici e universitari, contribuendo, nel contempo, alla riduzione dell'inquinamento. Modificare e ridurre i consumi energetici è necessario per raggiungere un nuovo equilibrio in armonia con l'ambiente e rispettoso dei diritti delle future generazioni".