Urban-promogiovani, premiati i progetti vincitori

Premiati i progetti vincitori della nona edizione del concorso internazionale Urban-promogiovani, promosso nell’ambito di Urbanpromo e riservato agli studenti universitari di pianificazione e progettazione urbana.  Il concorso, curato da Valeria Saiu, Claudia Trillo e Daniela Mello, quest’anno ha visto la partecipazione di 26 gruppi, rappresentativi di 6 Atenei italiani (Politecnico di Milano, Università Iuav di Venezia, Università Federico II di Napoli, di Cagliari, di Palermo, Mediterranea di Reggio Calabria), un’Università europea (Split, Spalato) e una cinese (Tongji Shanghai).

I progetti sono stati votati dai visitatori della gallery online in cui le proposte sono state esposte nelle settimane scorse. In questa sezione i più votati sono risultati nell’ordine “Sew Up - Litorale Domitio” (Università degli Studi di Napoli) ed “Oreto River Park” (Università di Palermo).

Per la seconda sezione i progetti sono stati valutati da una giuria internazionale composta da Paul Long della Ferris University (USA), Christer Bengs della Aalto University (Finlandia) e da Alona Martinez - Perez della University of Plymouth (Regno Unito). Il primo classificato secondo la valutazione della giuria internazionale è stato “Il Chilometro Zero” (Università di Cagliari), il secondo classificato “Modena in Between” (Politecnico di Milano).

I premi (buoni spendibili in libri e attrezzature professionali) per entrambe le sezioni sono stati offerti da ACRI -  Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa.

Il concorso è stato altresì supportato dalla Camera di Commercio di Genova, che ha premiato con buoni in libri i sei migliori progetti di riqualificazione che hanno esplorato i temi dell’integrazione di cultura, turismo e commercio consentendo l’accessibilità a tutti secondo i principi dell’universal design - design for all: Hey! There is History (Politecnico di Milano); Sew Up - Litorale Domitio (Università Federico II di Napoli); Medieval Mestre (IUAV); Taxibike (Università di Cagliari); Tourism in the City (University of Split e Università Mediterranea di Reggio Calabria); Accessibility is involvement (Politecnico di Milano).

Menzioni speciali hanno meritato: Heat Formation - Thermodynamic Prototype in Urban Regeneration (Tongji University, Shanghai); Thermodinamic Urban (Tongji University, Shanghai); PARCA (Università Mediterranea di Reggio Calabria); ACRI 3.0 (Università Mediterranea di Reggio Calabria); ENI Park Post Industrial (IUAV); Urban Re-Cycling (Università Federico II di Napoli); Rethinking and Linking Pilastro (Politecnico di Milano).

La premiazione si è svolta a Urbanpromo Progetti per il Paese nell’ambito di un workshop di progettazione, curato dall’Università Mediterranea di Reggio Calabria (prof. Francesca Moraci) e supportato da tutor della medesima Università, del Politecnico di Milano e dell’Università di Enna. Il workshop ha visto il coinvolgimento del Comune di Acri (CS), che ha proposto di riflettere su un nodo urbano particolarmente critico per il futuro del piccolo Comune. I giovani progettisti hanno immaginato diverse opzioni d’uso per la piazza, da un teatro agorà a un mercato di prodotti agricoli locali.

Premi Giuria Internazionale
Il Chilometro Zero. Università di Cagliari
Modena in Between. Politecnico di Milano

Premi Giuria Online
Sew Up - Litorale Domitio. Università Federico II di Napoli
Oreto River Park. Università degli Studi di Palermo

Premi Camera di Commercio Genova
Hey! There is History. Politecnico di Milano
Sew Up - Litorale Domitio. Università Federico II di Napoli
Medieval Mestre. IUAV
Taxibike. Università di Cagliari
Tourism in the City. University of Split e Università Mediterranea di Reggio Calabria
Accessibility is involvement. Politecnico di Milano