Guida Domotica e Home Automation

Come progettare la domotica e evitare i errori comuni?

5/5
votato da 2 persone

Compiute tutte le valutazioni sulle funzioni che si intende implementare nell'impianto di domotica in progetto, é possibile passare alla scelta di quello che sarà il sistema di domotica da utilizzare tra i tanti in commercio. ATTENZIONE: Il sistema da utilizzare va scelto in base alle funzioni da realizzare e non viceversa. È evidente che la scelta del tipo di sistema da utilizzare deve essere fatta da un system integrator e non dall'utente finale o peggio da responsabili commerciali delle varie aziende coinvolte nel progetto. Come sempre è necessario fare le proprie valutazioni senza preconcetti sull'uno o sull'altro sistema, e possibilmente senza farsi condizionare da pareri di natura puramente commerciale. Come progettare un'impianto domotico, evitando errori comuni, qui alcuni criteri guida per la scelta del giusto sistema di domotica:

Quale è il tuo budget?

Il primo elemento da considerare è il budget a disposizione. Sviluppato un progetto con le varie funzioni come indicato sopra, dovremmo disporre di una distinta materiale abbastanza precisa per poter confrontare il costo con i vari possibili sistemi. Con budget limitati è consigliabile optare direttamente su sistemi a protocollo proprietario, e tra questi scegliere in base alle funzioni da implementare ed alla completezza del catalogo del produttore.

Che dimensione ha la tua abitazione?

Le dimensioni fisiche dell'impianto non sono rilevanti nella maggior parte delle circostanze. Tuttavia in progetti particolarmente impegnativi, si pensi a ville a 3-4 piani, che possono raggiungere più di 200 mq a piano, sono da escludere tutti i sistemi in cui è complessa la realizzazione di più linee bus integrate.

Quali funzioni vuoi implementare?

Tipo e numero di funzioni da implementare sono invece il vero vincolo tecnico. È importante in questo caso identificare subito quelle che sono le applicazioni critiche, come ad esempio il controllo di LED RGB, oppure la gestione di un sistema di climatizzazione complesso. Ancora una volta dobbiamo dire che sistemi a protocollo aperto rendono generalmente possibile qualsiasi tipo di applicazione concrecreta.

Ultimo ma non per importanza: l'estetica

Molti componenti o sistemi sono scelti dal cliente finale solo perché innamorato del design di una linea o di un prodotto in particolare. Per quanto attratto dall'estetica di uno specifico tastierino, il cliente finale mal digerirà alla fine se quella scelta impedisce, ad esempio, un corretto controllo delle tende o delle tapparelle. Meglio sottoporre quindi all'utente finale un ventaglio di scelte che sia già selezionato a monte per idoneità tecnica ai nostri scopi, e tra questi lasciare poi l'ultima parola al design.

Video: Come funziona la Domotica (Home automation)

Intelligente Gebäudetechnik von Gira