Guida Termosifoni

Quanto costa sostituire i termosifoni? (PREZZI)

4/5
votato da 5 persone

Che tipo di spesa aspettarsi dalla sostituzione dei termosifoni

Informarsi sui costi che richiede la procedura per sostituire itermosifoni è il modo migliore per non aspettarsi brutte sorprese a fine intervento. Anche perché, in caso di guasto dell’impianto di riscaldamento, è spesso più conveniente provvedere a installarne uno nuovo piuttosto che cercare di salvare quello vecchio.
Per la spesa devi considerare almeno due tipi di costo. La spesa per la sostituzione si compone infatti del prezzo del radiatore nuovo e della paga riguardante la manodopera, che varia a seconda della ditta. Il prezzo del termosifone, invece, dipende dalla tipologia, ma rimane standard per la maggior parte delle aziende.

Principalmente, si pagano di più i tipi di termoarredi che puntano sul design, come quelli in alluminio. Spese più sostenibili sono invece quelle in caso di installazione di elementi in acciaio o ghisa.
Di seguito la variazione dei prezzi standard:

  • Termosifone in alluminio: dai 100 ai 200 euro;
  • Termosifone in ghisa: dai 150 ai 250 euro;
  • Termosifone in acciaio: dai 200 ai 300 euro.

Le dimensioni giocano un ruolo importante nei costi di sostituzione: per intervenire su un apparecchio di misure ridotte il massimo di spesa si aggira intorno ai 150 euro, ma per radiatori più importanti si possono spendere dai 100 ai 200 euro.
Il costo della manodopera può essere soggetto a diverse variazioni, ma di norma all’ora si spendono sui 70 euro, arrivando oltre i 100 euro per le aziende più specializzate.

In cosa consiste il processo di sostituzione dei termosifoni?

Ti chiederai come mai alcuni interventi possano variare così drasticamente di prezzo. Questo squilibrio avviene perché sostituire un termosifone può costituire un’operazione complessa e richiede una grande attenzione: a seconda del guasto, del tipo e della posizione del termosifone potrebbe essere necessario rivolgersi a dei professionisti.
Di solito il primo passo consiste nel lasciar spurgare il termosifone vecchio, che aprendo la valvola farà fuoriuscire l’aria rimasta al suo interno. Dopodiché bisognerà scollegare i vari elementi della struttura, assicurandosi di impedire pericolose fuoriuscite di calore. Una volta posizionato il nuovo radiatore, bisognerà poi collegarlo alle valvole principali con altrettanta attenzione.

Come risparmiare sugli interventi di sostituzione?

Sostituire i termosifoni può costituire una spesa importante. Per questo è importante non fermarsi alla prima opzione, ma cercare i professionisti che possano offrire la migliore soluzione per le tue finanze.
La prima cosa da sapere è che un idraulico dotato di abilitazione può intervenire con costi ridotti, ma non è sempre la scelta giusta per quanto riguarda l'affidabilità. Se ti rivolgi a un'azienda specializzata in questo tipo di lavori, invece, potrai essere sicuro del rispetto di tutti gli standard di sicurezza per l'intervento, anche se spesso dovrai spendere di più.

In questo caso è meglio agire con prudenza, affidandosi solo a dei professionisti. Confrontando vari preventivi e rivolgendosi a più aziende sarà sicuramente possibile trovare la soluzione giusta per te in termini di qualità e costo, senza dimenticare degli eventuali incentivi fiscali che potranno ammortizzare la spesa in caso di sostituzione di un impianto superato.

Ricevi preventivi gratuiti e risparmia fino al 50%

Se cerchi il Prezzo migliore, chiedi a GuidaEdilizia, il network italiano per l'edilizia con il maggior numero di visite e presente sul mercato da oltre 15 anni. Affidati a noi! Oltre 10.000 persone lo hanno già fatto.  Compila gratuitamente e senza impegno il modulo e riceverai dai nostri Partner selezionati i preventivi più vantaggiosi.

I miei dati personali