Edilizia scolastica: 209 milioni alle Regioni per nidi e asili

Duecentonove milioni di euro che le regioni dovranno destinare a servizi per potenziare nidi e scuole materne da 0 a 6 anni per la realizzazione di nuove strutture o il miglioramento e l’ampliamento di quelle esistenti, ma anche per far fronte alle spese di gestione, con lo scopo di incrementare i servizi offerti alle famiglie nonché di ridurre i costi che devono sostenere.

Ha preso così il via il Piano pluriennale di azione nazionale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione per le bambine e per i bambini fino ai 6 anni, il cosiddetto «zero-sei», previsto dalla legge della Buona Scuola.

Il Piano, di durata triennale, finanzierà anche interventi in materia di edilizia scolastica, sia con nuove costruzioni che con azioni di ristrutturazione, restauro, riqualificazione, messa in sicurezza e risparmio energetico di stabili di proprietà delle amministrazioni locali. La Lombardia è la regione che avrà più fondi.

La Ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, ha dichiarato che "l’assegnazione dei 209 milioni è un atto importante al quale dobbiamo fare seguire il nostro impegno condiviso per accelerare la realizzazione del sistema integrato. Fare crescere bene i più piccoli, fornire loro un’educazione e un’istruzione di qualità è una sfida che come Paese abbiamo deciso di fronteggiare aderendo all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile”.

Clicca qui per ulteriori dettagli.