News-Detail

Milleproroghe: Confedertecnica plaude le misure per le scuole

Il Presidente di Confedertecnica, Calogero Lo Castro, esprime un giudizio positivo sullo slittamento, approvato con il voto di fiducia al Decreto “Milleproroghe”, dei termini per la ristrutturazione degli edifici scolastici. La norma approvata fissa infatti al al 31 dicembre 2017 il termine entro cui i Comuni devono affidare i lavori di ristrutturazione delle scuole per non perdere le risorse assegnate: si tratta dei 150 milioni di euro stanziati dal Decreto “del Fare” (DL69/2013 convertito nella Legge 98/2013) e ripartiti tra le Regioni, che hanno successivamente selezionato i progetti presentati dagli Enti locali.

È un fatto senza dubbio positivo - ha dichiarato Calogero Lo Castro - che ai Comuni vengano confermate le risorse necessarie per il completamento dei progetti di ristrutturazione delle scuole, ponendo loro anche un vincolo temporale per consentire il veloce avvio dei cantieri”. Prosegue Lo Castro: “Se i lavori non saranno affidati entro la fine dell’anno, infatti, saranno revocate le risorse riconosciute e non sarà più possibile effettuare gli interventi”.

 “Anche l’attenzione posta sulla normativa antincendio, cui bisognerà adeguare tecnicamente tutte le strutture entro il 31 dicembre 2017, è un passo avanti positivo. Non vanno dimenticati gli adeguamenti antisismici, vista l’emergenza che riguarda un numero rilevantissimo di edifici pubblici in tutta la fascia dell’Italia Centrale, Roma inclusa”, conclude il presidente di Confedertecnica.