Prende forma la ciclopista dei Parchi della Calabria

Si è svolta presso la Cittadella regionale la riunione conclusiva di concertazione che ha portato all'approvazione del progetto "ciclopista dei parchi della Calabria". Il progetto, che rende disponibili 10 milioni di euro del POR 2014-2020, rientra in un'articolata strategia di valorizzazione delle aree protette calabresi.

Un grande cantiere verde che ha avuto avvio a fine 2016 con l'approvazione di uno specifico "Piano d'azione" e che vede oggi protagonisti gli Enti gestori dei Parchi e delle riserve naturali regionali. Una strategia nel complesso basata, da una parte, su interventi di tutela dello straordinario patrimonio di naturalità della Regione e dall'altro, su tre fondamentali interventi finalizzati all'incentivazione del turismo sostenibile.

Un piano di "marketing territoriale" condiviso tra tutte le aree protette; un progetto di infrastrutturazione della rete sentieristica calabrese con la promozione, tra l'altro, del "sentiero Calabria" ed infine con la realizzazione della più estesa pista ciclabile d'Italia: la "ciclopista dei parchi".

L'itinerario collega il Parco del Pollino con il Parco d'Aspromonte, attraversando i parchi della Sila e delle Serre. Un percorso di grande valenza naturalistica che coniuga ed integra il pregio paesaggistico con la valenza storico-culturale dei borghi che attraversa. La ciclopista dei parchi si sviluppa per 545 Km di cui 222 all'interno delle aree protette ed i rimanenti 323 di raccordo fra i Parchi.

Entro fine anno le risorse saranno trasferite ai soggetti attuatori al fine di consentire il rapido avvio dei lavori, che dovranno essere inderogabilmente conclusi nel rispetto di un cronoprogramma già fissato e condiviso in tutte le fasi, entro la fine del 2019.