Guida Caldaia a Pellet

Caldaia a pellet: Quali tipologie e vantaggi

4.7/5
votato da 7 persone

Il funzionamento di una caldaia a pellet è pressoché uguale in tutti i modelli: il pellet viene prelevato dal serbatoio e spinto da una vite all'interno della camera di combustione collegata alle serpentine, dentro le quali scorre l'acqua che poi viene messa in circolo nell'impianto per scaldare l'ambiente tramite irraggiamento e convezione. Le innovazioni e le continue migliorie di questi prodotti prevedono alcune funzioni in certi modelli di cui altri non dispongono. Queste differenze incidono anche sul prezzo, si potrebbe anche dire ''per fortuna'' visto che i modelli più economici e con meno funzioni, hanno comunque prestazioni energetiche molto più elevate rispetto alle classiche caldaie e inoltre sono accessibili a tutti.

In generale una caldaia a pellet è composta da:

  • il serbatoio dove viene caricato il pellet;
  • il sistema di prelevamento e trasporto del biocombustibile all'interno dei bruciatori;
  • i bruciatori dove materialmente avviene la combustione;
  • i corpi scaldanti collegati al bruciatore all'interno dei quali scorre l'acqua;
  • il serbatoio per la raccolta delle ceneri e i materiali di scarto della combustione;
  • pannello o display elettronico per l'accensione, la regolazione della temperatura e altre funzioni e informazioni sui valori in tempo reale sulla combustione (opzionale).

I modelli base corrispondono perfettamente a tale configurazione, il tutto ben compatto all'interno di una struttura termoreistente generalmente in acciaio o ghisa e mediamente hanno una capacità di carico di 32Kg di pellet che possono essere caricati nell'apposito serbatoio. Il pellet viene dosato da una valvola stellare che funge anche da sistema di sicurezza che non permette alle fiamme di raggiungere il serbatoio. La valvola lascia cadere un certa quantità di combustibile all'interno della vite che lo trasporta dentro il bruciatore.

Come gestire le caldaie a pellet? Semplicità e tecnologia sono la chiave

Di norma l'accensione è manuale e avviene tramite la pressione di un tasto sul corpo stesso della caldaia, ma con l'avvento della tecnologia senza fili che prevede la comunicazione degli elettrodomestici con i dispositivi portatili come smartphone e tablet, alcuni modelli possono essere accesi a distanza tramite bluetooth o perfino da remoto mentre ci si trova fuori, per avere un ambiente alla giusta temperatura appena rientrati in casa. Alcuni modelli consento di caricare il pellet anche durante la combustione, in modo da non dover spegnere la caldaia, rifornire e riaccendere, procedura che non sono comporterebbe una perdita di calore, ma ulteriore consumo, poiché la riaccensione richiederebbe l'uso di energia elettrica.

I modelli appena descritti sono ideali per appartamenti singoli o case di piccole e media grandezza, soprattutto grazie al minimo ingombro rappresentato dalle dimensioni contenute, pari a un grosso scaldabagno o una classica caldaia. Per ambienti più ampi o perfino condomini esistono modelli più grandi e potenti, con portata e capacità maggiori, caratteristiche e prestazioni migliori. Nel caso dei condomini e grandi ville si può sfruttate la potenza dei motori di caldaie da 50 fino a 100kW a pellet o cippato.

Questo biocombustibile è composto dagli scarti della piallatura e si presenta sotto forma di scaglie e non di cilindretti come il pellet. Per tali modelli, visto le loro dimensione, sarebbe da prevedere un ambiente dedicato alla loro installazione, per cui tale soluzione è da considerare se si dispone di una centrale termica. Dovendo funzionare in maniera constante e per periodi più lunghi, in questi modelli i serbatoi di combustibile sono quasi pari alle dimensioni della caldaia per garantire un'autonomia superiore nell'ordine settimane o mesi e per motivi di sicurezza, il serbatoio di norma deve essere installato in un locale adiacente.

Quasi tutti i modelli ormai hanno una funzione autopulente delle parti interne che convogliano gli scarti all'interno di un serbatoio, insieme ai prodotti della combustione e quindi la cenere, rendendo la manutenzione ordinaria semplice e non richiede l'intervento di personale specializzato. I modelli più performanti, soprattutto quelli più grandi per aree collettive, sono in grado di far risparmiare fino al 95% rispetto a caldaie a gas o elettriche della stessa potenza.

PELEO OPTIMA Pelletsheizung von Paradigma

Ricevi preventivi gratuiti e risparmia fino al 50%

Se cerchi il Prezzo migliore, chiedi a GuidaEdilizia, il network italiano per l'edilizia con il maggior numero di visite e presente sul mercato da oltre 15 anni. Affidati a noi! Oltre 10.000 persone lo hanno già fatto.  Compila gratuitamente e senza impegno il modulo e riceverai dai nostri Partner selezionati i preventivi più vantaggiosi.

I miei dati personali