Interessi passivi e costruzione di un fabbricato rurale

La detrazione per interessi sui mutui per la costruzione dell’abitazione principale spetta nel caso di costruzione di un fabbricato rurale? È il quesito posto da un contribuente all’Agenzia delle Entrate. Risponde Gennaro Napolitano.

“In relazione agli interessi passivi e ai relativi oneri accessori, nonché alle quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione, derivanti da mutui ipotecari contratti, a partire dal 1998, per la costruzione (e la ristrutturazione edilizia) dell’abitazione principale, si ha diritto a una detrazione Irpef pari al 19%, calcolata su un importo massimo di 2.582,28 euro. L’agevolazione spetta anche per la costruzione e la ristrutturazione edilizia di un fabbricato rurale da adibire ad abitazione principale del coltivatore diretto (circolare Min. Finanze n. 95 del 12 maggio 2000, paragrafo 1.3.2)”.