Piano Periferie: firmate le convenzioni con 46 sindaci

Firmate le Convenzioni con i 46 sindaci delle città beneficiarie dei primi 79 milioni previsti dal Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate. Un Piano incardinato presso il Dipartimento, con uno stanziamento di risorse pari a 210 milioni di euro e destinato anche ai piccoli Comuni".

"I progetti - sottolinea la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi - saranno rivolti al sostegno delle attività scolastiche, alla protezione e all'accoglienza delle vittime di violenza, al sostegno delle esigenze delle famiglie, dei disabili e degli anziani; ma anche alla sostenibilità ambientale, allo stimolo di nuove attività imprenditoriali giovanili e alla formazione”.

"Il Programma per le Periferie - aggiunge -, avviato dal Governo Renzi e proseguito dall'attuale Governo, ha posto al centro della propria azione la valorizzazione delle città e i territori marginali, per combattere ogni forma di esclusione sociale. Un totale di oltre 2 miliardi di risorse pubbliche che si sommano ai 100 milioni del Fondo Sport e periferie e ai 55 milioni destinati a interventi specifici in aree critiche. Nella legge di bilancio abbiamo stanziato altri 500 milioni per nuovi progetti per le aree degradate. È nelle città che si gioca molto del nostro futuro. Ma non dimentichiamo i piccoli Comuni, magari anche di soli 80 abitanti, che hanno avuto la capacità di presentare progetti seri e vincere il bando”.