Tempo di bilanci dopo la 41esima edizione di MCE

Un trend positivo con numeri in crescita per la 41^ edizione di MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT, la manifestazione leader mondiale nell’impiantistica civile e industriale, nella climatizzazione e nelle energie rinnovabili che si è svolta dal 13 al 16 marzo 2018 in Fiera Milano, per la prima volta in concomitanza con BIE - BIOMASS INNOVATION EXPO. Un parterre espositivo di oltre 2.400 aziende di cui il 51% estere da 54 paesi, che hanno accolto oltre 162.000 operatori professionali da tutto il mondo.

Entrando nello specifico, sono stati 120.814 gli operatori del nostro paese (+4% rispetto al 2016), con un incremento delle presenze dal Nord e dal Sud d’Italia, a conferma di una ripresa generale del mercato interno, guidata soprattutto dagli investimenti in efficienza energetica per il comfort che per il 2018, secondo i dati di ANIMA Confindustria Meccanica, dovrebbero continuare a crescere e toccare quota 11 miliardi di euro con un incremento pari al +2,8% rispetto al 2017. Naturalmente, MCE - MOSTRA CONVEGNO EXPOCOMFORT continua ad ampliare la sua valenza internazionale, sono stati 41.351 gli operatori esteri che hanno visitato la manifestazione, pari ad +5,6% rispetto al 2016, con un incremento particolare dall’India, Paese Ospite di questa edizione, dall’area Asiatica (Cina, Turchia, Corea del Sud), dal Medio Oriente (Giordania, Arabia Saudita, Siria e Palestina); importante l’incremento dalle Americhe (non solo da Usa e Canada, ma anche da Argentina e Uruguay). Sempre significativa la presenza europea con un trend positivo in particolare da Polonia, Romania, Russia e Croazia.

Numerose le categorie di operatori rappresentate, fra le quali spicca, accanto a quelle tradizionali della Installazione e Manutenzione (33%) e dei Buyer (38,3%), la crescita dei progettisti e degli operatori del mondo dell‘installazione elettrica e dell’Home & Building Automation (1,2%), che hanno potuto scoprire dal vivo le numerosissime novità che le aziende espositrici hanno deciso di presentare proprio durante MCE.

Siamo molto soddisfatti del risultato di questa edizione - dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia - sia naturalmente per l’incremento di espositori e visitatori, ma anche per il clima vivace e dinamico che si respirava tra gli stand durante i quattro giorni della manifestazione. MCE 2018 è riuscita, ancora una volta, a presentare in modo completo e approfondito tutto ciò che rientra nell’innovazione per la progettazione del massimo comfort, in tutte le stagioni e con il minor dispendio energetico, un requisito oramai fondamentale per una buona progettazione dell’ambiente costruito e sempre più strategico in termini di nuove opportunità di business".

Due le parole chiave che sintetizzano l’ampia vetrina merceologica di MCE 2018: IoT e integrazione. Fra prodotti e soluzioni, fra tecnologie, fra sistemi e servizi, fra fonti energetiche tradizionali e rinnovabili per una progettazione del comfort in grado di ottimizzare il consumo energetico, migliorare la qualità dell'aria e rispettare l’ambiente. Una vetrina espositiva che ben racconta il cambiamento che l’Internet of Things sta portando nel settore dell’impiantistica per contribuire a una gestione intelligente dell'energia non più solo in un edificio ma anche in un distretto e in una città. Un’evoluzione che sta ridisegnando anche la qualificazione professionale per molte delle categorie di operatori coinvolti nella progettazione: aziende, studi di progettazione, mondo dell'installazione e della manutenzione alla ricerca di occasioni di formazione e informazione.