Le piastrelle di ceramica protagoniste delle nostre abitazioni

Le troviamo sui pavimenti dei nostri saloni, sulle pareti dei nostri bagni e delle cucine, a coprire gli spazi esterni: sono le piastrelle di ceramica, vere protagoniste delle nostre abitazioni, che rivestono il 60% dei pavimenti e quasi i 50% delle pareti delle case degli italiani. Siamo così abituati a vederle intorno a noi che non ci chiediamo più nemmeno: “Che cosa sono le piastrelle di ceramica, di che materiali sono composte, quali vantaggi offrono?”. Domande a cui questo Focus intende dare alcune semplici e concise risposte per aiutare ad orientarsi nel multiforme mondo delle tipologie, dei formati, dei colori di questi manufatti della cui produzione l’Italia è leader nel mondo. Ad aiutarci abbiamo chiamato in causa le pubblicazioni de Il Portale della ceramica italiana gestito da Confindustria Ceramica, l’associazione di categoria che raggruppa le aziende italiane del comparto delle piastrelle, della ceramica sanitaria e delle stoviglie.

Iniziamo dunque col dire che le piastrelle di ceramica sono delle lastre di vario formato e di spessore relativamente sottile di materiale ceramico ottenute a partire da impasti di argille, sabbia e altre sostanze naturali. Tali impasti, dopo apposita preparazione, vengono foggiati nella forma desiderata e quindi cotti a temperatura elevata (da 1000 a 1250 °C). Le piastrelle di ceramica vengono prodotte in una gamma vastissima di tipologie. Ecco le principali:

maiolica, cottoforte
piastrelle smaltate in bicottura (una tecnologia che prevede due cotture distinte, la prima per il supporto e la seconda per lo smalto), a supporto poroso e colorato, formate per pressatura.

terraglia-pasta bianca
piastrelle smaltate in bicottura, a supporto poroso e bianco, formate per pressatura.

monocottura
piastrelle smaltate in monocottura (una tecnologia che prevede una sola cottura, cui sono sottoposti contemporaneamente smalto e supporto), a supporto colorato (monocottura rossa) o chiaro (monocottura chiara), compatto o poroso (monoporosa), formate per pressatura.

clinker
piastrelle non smaltate o smaltate in monocottura, a supporto variamente colorato, in generale compatto, ottenute per estrusione.

cotto
piastrelle non smaltate, a supporto rosso e poroso, ottenute per estrusione.

grès rosso
piastrelle non smaltate, a supporto rosso e compatto, ottenute per pressatura.

grès porcellanato
piastrelle non smaltate, a supporto chiaro o colorato con appositi pigmenti, a tinta unita o a tessitura granulare (tipo granito), estremamente compatte, ottenute per pressatura. Diversi prodotti sono disponibili anche con superficie levigata.

Primo Piano

Video: Ceramics of Italy

Un video sulla sostenibilità della ceramica sanitaria italiana

News Ceramica

News Aziende