Guida Lucernario

Cosè il lucernaio e come funziona?

3/5
votato da 2 persone

Portatore sano di luce

Il lucernaio, o lucernario, è un’apertura praticata sul tetto di un’abitazione: serve a far entrare luce naturale nel locale; il locale in questione solitamente è una mansarda oppure un sottotetto. La possibilità di lasciar entrare la luce esterna all’interno del locale permette di rendere l’ambiente più areato e luminoso, dunque più vivibile. Soprattutto durante la stagione invernale, quando il sole tramonta presto, oppure durante le giornate particolarmente nuvolose, avere un lucernaio permette di utilizzare con meno frequenza la luce artificiale.

La luce naturale che filtra dal lucernario può integrare quella artificiale e rendere molto luminosa la stanza, risparmiando anche un po’ di energia elettrica. Il lucernario assolve anche a una funzione estetica, in quanto rende l’ambiente più suggestivo, soprattutto durante la stagione calda, quando attraverso il vetro è possibile spalancare la finestra sul tetto senza essere visti dai vicini di casa, come accade abitualmente con le normali finestre a parete. Un locale senza lucernario spesso è un ambiente privo di altre aperture all’esterno: la finestra per tetto permette di recuperare lo spazio e renderlo perfettamente abitabile.

La tecnologia aiuta: i modelli automatizzati

Il lucernaio si utilizza come una finestra tradizionale, con funzioni di apertura e chiusura regolabili manualmente; tuttavia sul mercato sono disponibili svariati modelli, tra cui quelli elettrici, che si regolano con un telecomando, magari impostando programmi che aprono e chiudono la finestra sul tetto, a orari stabiliti oppure quando piove. Il modello elettrico infatti è dotato di un sensore posizionato sul telaio; grazie a questa opzione, se sei fuori casa e inizia a piovere, il lucernario si chiuderà da solo evitando che il locale si allaghi. Le finestre per tetti possono anche essere accessoriate con persiane o tende e sono in grado di garantire sia l’isolamento termico sia quello acustico.

Garantendo l’apporto di luce naturale, questa soluzione permette anche il ricambio dell’aria, ottemperando ai requisiti stabiliti dalla legge sul recupero dei sottotetti, per quanto riguarda i rapporti aero-illuminati. Il lucernaio viene collocato sul tetto dell’edificio, sulla falda inclinata oppure sulla superficie piana di un tetto o di un solaio; in questo modo permette l’illuminazione zenitale.

In molti casi i lucernari sono provvisti di accessori che proteggono l’ambiente dal sole e dal calore, attraverso la regolazione della radiazione diretta. Le finestre per il tetto sono costruite con vari tipi di materiale; quelle per uso abitativo solitamente sono realizzate in legno, anche per motivi estetici; i lucernari per sottotetti e soffitte spesso sono in pvc oppure alluminio. L’apertura avviene verso l’esterno, per motivi di spazio: a questo proposito c'è da dire che in commercio ci sono modelli completamente ribaltabili. In alcuni casi l’apertura è verso l’interno, con un raggio limitato per non ingombrare uno spazio che spesso è particolarmente ridotto. L’apertura e la chiusura di una finestra per tetto risultano semplici: di solito è presente una maniglia nella parte più bassa del telaio del lucernaio.

Come funziona VELUX ACTIVE?

© Velux, Fakro, Leroy Merlin

Ricevi preventivi gratuiti e risparmia fino al 50%

Se cerchi il Prezzo migliore, chiedi a GuidaEdilizia, il network italiano per l'edilizia con il maggior numero di visite e presente sul mercato da oltre 15 anni. Affidati a noi! Oltre 10.000 persone lo hanno già fatto.  Compila gratuitamente e senza impegno il modulo e riceverai dai nostri Partner selezionati i preventivi più vantaggiosi.

I miei dati personali