Guida Umidità di risalita

Come si elimina l'umidità di risalita?

4.7/5
votato da 7 persone

Prima di parlare di rimedi per rimuovere definitivamente l'umidità di risalita, bisogna anzitutto conoscere il problema e i suoi sintomi. Le soluzioni proposte come pareti in cartongesso o pannelli di legno che tendono a contenere l'umidità all'interno piuttosto che a prevenirla, sono solo espedienti a breve termine che non eliminano il problema in modo definitivo.

L'intervento di risoluzione deve essere mirato al ripristino degli equilibri presenti nei materiali a prima del diffondersi dell'umidità di risalita, con l'applicazione dei giusti materiale per ricreare il corretto involucro igrometrico isolante, atto anche a migliorare il comfort abitativo.

Sconfiggere l’umidità di risalita? Ad ogni problema la sua soluzione

Le soluzioni risolutive tuttavia non sono uguali per ogni caso e possono richiedere piccoli interventi ma anche opere importanti, in base al tipo di umidità rilevata. Questo è ciò che bisogna fare quindi, determinare se si tratta di umidità di risalita, da muffa, da infiltrazione, da condensa o altre cause. Per rilevare la tipologia corretta e quindi stabilire il giusto tipo d'intervento da eseguire, un vero esperto non si limita al passaggio di carta sabbiata sul muro colpito da umidità e alla stesura di nuovo intonaco e vernice, ma effettua una vera e propria indagine che comincia con l'utilizzo di strumenti specifici per riconoscere il tipo di problema e il prelievo di campioni di muro per l'analisi del grado igrometrico dei materiali utilizzati.

Per i rilevamenti iniziali, il tecnico si avvale di alcuni strumenti elettronici quali termografo idrometrico superficiale a impulsi, in grado di misurare la profondità di diffusione del problema; termocamera a infrarossi, termobilancia e multimer per rilevare la temperatura e il livello di umidità dell'aria, sia interna che esterna. Fatte le dovute analisi, che prevedono anche gli esami sui sali disciolti e cromatografia degli elementi che compongono la parete e accertato che si tratti di umidità di risalita, è possibile procedere nel modo più idoneo per risolvere il problema.

Intonaco e deumidificatore, due soluzioni efficaci per l’umidità di risalita

C'è da premettere che risolvere il problema dell'umidità di risalita non significa eliminarla definitivamente, poiché questa dipende dal terreno che a prescindere da tutto continuerà a essere umido. Le soluzioni utili a risolvere il problema in via definitiva si riferiscono a metodi tramite i quali l'umidità non dovrebbe più ripresentarsi.

Nel caso in cui non vi sia possibilità d'intervento o si tratti di un problema superficiale, la soluzione più ovvia e immediata è quella di dotarsi di un deumidificatore del quale se ne trovano in commercio di ogni dimensione e capacità per potersi meglio adattare all'entità del problema e all'esigenza da risolvere. Tali strumenti si occupano di aspirare l'umidità dall'aria e convogliarla all'interno di un serbatoio che verrà intrappolata sotto forma liquida, quindi acqua.

L'ideale è combinare l'uso di un deumidificatori con l'applicazione sulle pareti d'intonaci deumidificanti. Il deumidificatore non influisce soltanto sull'umidità presente nelle pareti, ma soprattutto su quella negli ambienti, quindi l'adozione di questa soluzione è anche un metodo per migliorare il comfort degli spazi abitativi di casa propria, rendendo l'aria più salubre.

Vuoi dire addio all’umidità di risalita? Ecco alcuni consigli utili

Si possono poi prendere delle buone abitudini per cercare di minimizzare la produzione di umidità all'interno degli ambienti per non aumentare il livello naturale di quella già presente nell'aria e agevolare così i sistemi di smaltimento nel loro lavoro. Ecco alcuni consigli su come fare:

  • installare un sistema di deumidificazione o acquistare un deumidificatore portatile abbastanza potente in relazione al problema;
  • nei periodi freddi è bene mantenere gli ambienti riscaldati;
  • in estate piuttosto che l'uso di climatizzatori che possono anzi favorire il problema, è preferibile ventilare gli ambienti garantendo un riciclo d'aria costante, per esempio aprendo le finestre o installando un sistema di ventilazione meccanica controllata (soluzione che risolverebbe definitivamente il problema);
  • evitare di cuocere cibi in zone interne della casa e farlo preferibilmente in stanze esterne come verande o simili.

Ricevi preventivi gratuiti e risparmia fino al 50%

Se cerchi il Prezzo migliore, chiedi a GuidaEdilizia, il network italiano per l'edilizia con il maggior numero di visite e presente sul mercato da oltre 15 anni. Affidati a noi! Oltre 10.000 persone lo hanno già fatto.  Compila gratuitamente e senza impegno il modulo e riceverai dai nostri Partner selezionati i preventivi più vantaggiosi.

I miei dati personali